5 aprile 2015

Piano Immaginario Volume 2, di Lapis Niger (+ Analisi Immaginaria Filologica)

Piano Immaginario Volume 2, di Lapis Niger

Dopo 3 anni dall’uscita del Volume 1, lo scorso Novembre 2014 Lapis Niger (AKA Matteo AKA Napo) ha pubblicato Piano Immaginario Volume 2 attraverso la Corpoc e finalmente ho potuto tuffarmi dentro le strade e i canali di Venezia per seguire le avventure epico / magiche degli Spadari e di tutta la stramba dispersione riflessiva / mistica che ci gira intorno. Si continua la ricerca del Necromante, con l’arrivo di nuovi protagonisti, antagonisti, esseri giganteschi, combattimenti, poteri speciali e viaggi in treno. Questo secondo volume riesce a rompere la quarta parete in maniera ancora più marcata rispetto al primo, con numerose scene di interazione tra Claus e il lettore, discorsi meta-comunicativi su quello che sta accadendo nel non-fumetto, su quello che dovrà accadere e su quello che invece non accade ma che viene alluso dai suoi personaggi (villette a schiera?). Tanta curiosità e tanti bei sorrisi di simpatia nello scorrere delle pagine.

La nota dell'autore all'apertura di questo secondo numero ci dice che:

Questo libro ha scelto la forma del fumetto per praticità, ma mantiene la segreta voglia di essere un cartone animato e l’ancora più recondita volontà di essere una storia che avviene sul Piano Reale. Si possono seguire le vicende di Claus, il Necromante e gli Spadari, iniziate nel Volume 1, oppure estrarre i singoli aneddoti per una lettura più estemporanea. Un compendio di mitologia riscritta e patafisica ripieno di personaggi.

Se non avete ancora letto il Volume 1 potete leggerlo online gratuitamente in PDF, così da capire un po’ meglio cosa aspettarvi nel seguito:



Se questi disegni, parole e idee vi hanno interessato, potete cercare Piano Immaginario Volume 1 da Modo Infoshop, Amazon.it, IBS o su Ebay, anche se oggi sembra un po’ raro da trovare, le copie dovrebbero essere finite (in attesa di una ristampa). Potete invece ordinare facilmente Piano Immaginario Volume 2 da Corpoc (a 12 euro + SS), oppure comprarlo direttamente di persona a qualche futuro concerto degli Uochi Toki, prima che vada esaurito anche questo: ne hanno stampate solo 500 copie. A quanto pare la serie si concluderà con Piano Immaginario Volume 4, ma al momento ancora nessuna data di uscita del terzo numero, comunque mica abbiamo fretta no?

Dopo questa introduzione, perdo un po' di tempo qui sotto per fare una analisi filologica con  varie note e dispersioni immaginarie su alcune tavole di Piano Immaginario Volume 2 che arrivano da una dimensione parallela. Sono i vecchi disegni che Lapis Niger pubblicò anni fa nel suo profilo Flickr o sul suo blog ormai scomparso, in cui scovare interessanti dettagli e trame alternative. Perchè amo perdermi a immaginare cosa non è stato e cosa poteva essere anche nei fumetti, non solo nei videogame. Si perchè Piano Immaginario è un’opera che nasce ben prima della sua pubblicazione in volumi, si perde in un passato lontano non meglio definito, con parti di Piano Immaginario create già nella seconda metà degli anni 2000. L’epicità di questo non fumetto non si trova solo nell’avventura vissuta dagli Spadari, ma nella stessa creazione dell’opera sul piano reale.


Alcune delle idee, delle caratteristiche, dei personaggi e delle situazioni immaginate quasi 10 anni fa sono rimaste costanti nel fumetto pubblicato da poco, mentre altre sono passate sotto i naturali filtri del piano immaginario e reale, dove personaggi e situazioni sono simili ma diversi, come nei sogni insomma. Queste tavole antiche in digitale sono un po’ una versione onirica della versione immaginaria della storia fantastica raccontata da Claus all’interno dei volumi reali; un bel garbuglio insomma. Cosa c’è di più interessante che cercare di infilarsi nei garbugli per trovare uno, mille, infiniti fili da seguire, sgarbugliare e annodare di nuovo come più ci piace?


Se avete commenti, pareri, teorie complottistiche o pensieri scollegati sulla saga mitologica degli Spadari, sono i benvenuti nei commenti qui sotto. Nel frattempo, mentre guardiamo assieme tutta questa galleria di disegni perduti, ascoltiamoci la playlist consigliata da Lapis Niger all’inizio del Volume 2:



Naturalmente consiglio di continuare la lettura di questo post solamente a chi ha già finito di leggere Piano Immaginario Volume 2, perchè ci saranno numerosi spoiler sulla trama e la mitologia del non-fumetto. Buon viaggio!

Scene alternative da Piano Immaginario Volume 2:


Le tavole qui di seguito sono bozze, scene tagliate e situazioni alternative che possono essere direttamente ricollegate ad avvenimenti che vediamo nella versione finale del Volume 2, ma con alcune sostanziali differenze attraverso cui immaginare come possa essersi evoluta la storia degli Spadari nel tempo.




Una scena tagliata che si svolge a Venezia, gli spadari trovano degli strani simboli disegnati per la città dal Necromante (?) per evocare (?) l'istrice nero. Questa parte della storia non viene mostrata direttamente nel Volume 2, ma viene invece descritta da Myricae: "Avevano trovato una serie di marchi dell'Istrice Nero e tentavano di seguirli come fossero una traccia". La cosa interessante è che qui gli Spadari sembrano avere già conoscenza dell'esistenza della Salamandra Bianca e dell'Istrice Nero, mentre nel Volume 2 quello che mi ero immaginato è che per loro queste 2 manticore non erano ancora qualcosa di ben conosciuto.

























In questa versione di un piano immaginario alternativo Myricae e la sua compagna incontrano gli Spadari sulla strada. Nel Volume 2 non viene raccontato alcun incontro tra Greg, Dasha e Miriam con Myricae, magari in futuro... ? Notare anche che Myricae era chiamata Rollè. Interessante come Roll / Myricae dice di aver ricevuto la Mano Nera dal Necromante durante la sua 3° rinascita, mentre nella versione finale del Volume 2 riceve la Mano Nera come maledizione del drago Fine dopo la sua 1° rinascita. Anche la descrizione della mano nera ha delle interessanti differenze; nella bozza viene descritta con "La Mano Nera, controlla l'umore, la percezione e la volontà di chi la possiede, insomma, è la chiave per il controllo pieno delle proprie risorse" mentre nella versione finale "La Mano Nera, il dono per l'ammazzadraghi, l'abbandono della sorte [...] si tratta di un sortilegio che un drago può effettuare in punto di morte donando il maleficio della resurrezione infinita al suo portatore, nonchè il "potere" di accelerare i processi di invecchiamento fisici o mentali di qualsiasi essere con cui venga in contatto con la mano. Il dono porta ad una profonda vicinanza e comprensione della morte che a loro volta conducono il portatore a vivere l'immortalità con scarsa voglia di vivere". E' Miriam che uccide Myricae per la 5° volta, sarà interessante vedere se sarà così anche nelle versioni finali di Piano Immaginario Volume 3 e 4.



Una tavola dal titolo "genesi del terzo nucleo" che potrebbe mostrare una versione alternativa della comparsa dell'Istrice Nero sull'isola cimitero o durante lo "scontro brutto" o chissà che altro. Anche in questo caso, la scena non viene mostrata nel Volume 2, ma solo accennata da Myricae. Il nome "terzo nucleo" mi fa immaginare che forse un tempo l'Istrice Nero sarebbe comparso più tardi nella storia, invece che essere il primo nucleo a essere sconfitto da Gregorio.










Qui l'Istrice Nero attacca gli Spadari in mezzo alle colline, mentre nel Volume 2 gli eroi combattono l'Istrice sulle sponde di Venezia... o forse in futuro potremmo scoprire che esistono altri istrici neri sul piano immaginario?



Mentre combatte contro l'Istrice Nero in questa versione Greg è già "evoluto" senza essere entrato all'interno della manticora per colpire Doròn Tzeou. Questo aumenta l'idea che forse un tempo l'Istrice Nero fosse un "nemico" incontrato dagli Spadari molto più avanti e che Greg avesse già risvegliato i suoi poteri durante un precedente scontro.

Anticipazioni da Piano Immaginario Volume 3 e 4?


Tutte queste tavole rappresentano scene che non sono ricollegabili in alcun modo a quello che è successo (?) nei Volumi 1 e 2, disegni che non abbiamo (ancora?) visto ma che forse potrebbero rappresentare delle visioni vaghe su quello che potremmo vivere in futuro nei prossimi numeri della serie.


Gregorio in versione "Super Sayan" che colpisce un individuo misterioso, che tentava invano di prendere la pistola. Nel frattempo Miriam controlla la situazione dalla finestra.


Qui Greg sembra uscito da un manga di Shinichi Hiromoto, un caos di inchiostro e violenza, adoro questa tavola, chissà se la vedremo in un futuro capitolo della saga o se si tratta di una scena scomparsa nel passato.


Qui il Necromante mentre guarda fuori da quello che sembra il finestrino di un treno. Sul volto ha già le sue squamature attorno agli occhi e quelli che sembrano i disegni del Piano Ombra, il che fa posizionare questa scena almeno dopo la prima morte di Myricae.








Diverse tavole non pubblicate in cui vediamo il Necromante durante i suoi "lavori" quotidiani tra morte e vita e invocazioni di golem.


Qui vediamo Miriam più chiaccherona che mai, mentre prende un te davanti a un essere tagliato a metà, che potrebbe forse essere la Salamandra Bianca o chissà che altro.


Questo personaggio armato di doppia spada che legge "L'antica arte della sconfitta" non è ancora comparso nei 2 volumi pubblicati, potrebbe forse essere il Salice di cui parla Myricae alla fine del Volume 2?



Lo stesso personaggio misterioso mentre combatte con una entità che ricorda vagamente il Corvo Grigio di Myricae... o forse sono i suoi capelli a diventare questo essere dai mille occhi?


Il mistero di Claus e delle villette a schiera si infittisce, chissà se ne sentiremo di nuovo parlare nei prossimi volumi di Piano Immaginario. Sicuramente sono una parola magica molto potente che Myricae può usare per limitare i movimenti di Claus.


Una tavola in cui Miriam si riposa bevendo un te, mentre dalle finestre si notano un uomo impiccato e un essere enorme che apre le fauci.


Myricae entra in una casa ma i suoi compagni (?) stanno ancora dormendo bellamente. Sarà un avvenimento di cui verremo a conoscenza in futuro? Lo avevamo già notato in alcune tavole precedenti, comunque i Corvi Grigi in questa versione hanno la forma di un singolo uccello enorme sulla sua spalla.



Avevamo conosciuto Adriano EK in Piano Immaginario Volume 1 (il coetaneo di Greg incontrato a un concerto Death) e da queste tavole potrei immaginari che in futuro si rifarà vivo, con un suo gruppo di compagni alquanto bislacchi che sembra uscito direttamente da One Piece.

Mi sono perso qualcosa?
I commenti e dispersioni mentali sono sempre i benvenuti qui sotto.

2 commenti:

  1. Leggendoti scopro sempre cose fighissime!

    RispondiElimina
  2. Evviva! Sempre contento quando quello che condivido qui sul blog piace a qualcuno, dopotutto lo faccio anche per aiutare persone con gusti simili ai miei a scoprire nuove cose :)

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...