26 luglio 2013

Rimedi naturali per l'Herpes? 1 solo, il Migliore!

Da come possiamo leggere su Wikipedia, l'Herpes labiale, conosciuta anche come "febbre alle labbra" è causata prevalentemente dal virus Herpes simplex 1 (HSV-1), che si trasmette nell'infanzia e adolescenza attraverso saliva, baci o in generale tramite contatto con altre persone che hanno il virus durante la fase infettiva. La malattia è cronica e non può essere curata definitivamente. Una volta che hai preso l'herpes, non c'è modo per liberarsene... ma fortunatamente non rimane sempre sulle labbra. 


Solitamente l'Herpes si manifesta in forma acuta sulle labbra quando sei in un periodo di forte stress (l'herpes compare sul labbro superiore o nel naso) o quando mangi male, tanti dolci come il cioccolato (l'herpes compare sul labbro inferiore) e a volte quando la pelle si scotta, tipo se state troppo al sole. Ci sono persone fortunate che anche avendo nel proprio organismo il virus dell'Herpes, questo non si manifesta, sono per così dire "portatori sani". Altre persone meno fortunate invece sono portatori "esasperati", ovvero a cui l'herpes compare sulle labbra nelle occasioni meno adatte.

In 30 anni di vita, ho visto comparire la febbre sulle mie labbra innumerevoli volte, esperienza sempre dolorosa. In tutti questi anni ho provato infiniti rimedi, chimici e naturali, per debellare l'herpes nel minor tempo possibile: dentrifricio, miele, propoli, creme al cortisone, aciclovir, creme a base di Penciclovir, cerottini farmacologici, e tanti altri. Povero ingenuo! Tutti questi rimedi della nonna e del farmacista, non hanno mai avuto la stessa efficacia dell'unico rimedio naturale davvero efficace che ho scoperto da pochi mesi:

L'olio essenziale di Garofano!



Grazie a questo olio essenziale, rimedio naturale al 100%, la febbre alle labbra comincia a seccarsi già nel giro di pochi minuti, e accellera in maniera esponenziale la sua guarigione. Nessun altro rimedio mi ha mai fatto passare l'herpes così velocemente: prendete dell'olio essenziale di garofano, lo trovate in erboristeria, su Amazon o in qualche farmacia omeopatica o negozio naturale. Mettete una goccia di olio di garofano su un dito e passate l'olio delicatamente sull'herpes. Brucerà un po' (tanto), ma siate fiduciosi. Bagnando bene tutta la febbre sul labbro (ricordatevi, basta una goccia o due, non di più), questa comincerà a seccarsi. Mettete altro olio essenziale dopo qualche ora e continuate così fino a quando l'herpes si sarà del tutto seccata e pronta a cadere da sola.  

Abbiamo vinto!


Tenete una boccetta di olio essenziale di garofano sempre a disposizione, non si sa mai quando l'herpes potrebbe arrivare. Se soffrite di febbre alle labbra, andate a comprarlo adesso, anche se non è uscita l'herpes in questo preciso momento, lo sapete bene anche voi che prima o poi arriverà! In ogni modo, come si dice, il miglior rimedio naturale è la prevenzione! Quindi se non volete più vedere la febbre sulle vostre labbra o se volete vederla meno spesso:

  • Rinforzate il vostro sistema immunitario
  • Mangiate sano, evitare alcolici, caffè e zuccheri (sopratutto il cioccolato)
  • Mangiate più frutta e verdura (come le lenticchie, che contengono Lisina)
  • Non state troppo al sole
  • Fate sempre un po' di attività fisica, almeno nei weekend, anche solo qualche passeggiata
  • Dormite almeno 8 ore al giorno

Buona fortuna nella lotta contro l'Herpes :O

22 luglio 2013

Progetti in casa capitolo 1: varie ed eventuali

Sono già le 21:20 e tra 40 minuti circa mi trovo con Rosa, Blek, Ed e Yota a giocare in coop a Terraria, ma visto che questo weekend io e la Persona che Fotografa con le Parole abbiamo iniziato un progetto di risistemazione della casa, che se procede senza intoppi dovrebbe portarla a trasferirsi a vivere qui entro fine novembre, volevo tentare di tenere un diario dei lavori per vedere come si evolveranno le cose. Al momento non c'è molto, solo tante idee e qualche materiale, le stanze da risistemare e un giardino da curare :P


Questa è la tanica per l'acqua che ho recuperato capovolta in un angolo remoto del giardino, che verrà utilizzata finchè non ne prendiamo una più grande e con il rubinetto, per raccogliere l'acqua che esce dai lavandini mentre aspettiamo che diventa calda. Infatti nel bagno il rubinetto ci mette una vita a far uscire l'acqua tiepida e se ora in estate non è troppo un problema a parte quando ci si fa la doccia, quando fa più freddo è un dramma dover aspettare 5 minuti per sentire l'acqua calda (anche perchè cerchiamo di risparmiare sul GAS e riscaldamento). oltre a un bello spreco di acqua :P Quindi nel lavandino racccogliamo l'acqua con delle bottiglie e poi riversiamo le bottiglie in questa tanica che abbiam messo in balcone!


Queste sono 2 cassette recuperate in cantine e sottoscala, che dovrebbero diventare 2 nuovi comodini una volta risistemate.


Questo è il tavolo che una volta era nel giardino di mia nonna, lo abbiamo ripulito un po' e sistemato in balcone, così possiamo mangiare fuori senza dover spostare altri tavoli.. certo la sera è un po' pericoloso con gli sciami di zanzare, ma l'idea era quella di mettere su tutto il davanzale del balcone dei vasi di piante che, in teoria, fanno scappare le zanzare, oltre che candele di citronella. Tra il balcone e il tetto pensavamo anche di creare una struttura a rete con delle canne di bambù, per poi farci crescere sopra l'edera... vedremo se si riesce :P


Qui si vede un pezzo dell'orto, con in primo piano la nostra nuova pianta di pesche, perchè quella che c'era prima è morta per qualche malattia o forse per quel dannato picchio che a marzo si divertiva a bucarla tutta :| Lavorando a Milano, in estate è un po' distruttivo tornare a casa alle 20 passate e poi dover anche bagnare l'orto prima di potersi lavare e cenare, ma fortunatamente di solito c'è a casa mia madre che può passare ad annaffiare con comodo... al momento però è in vacanza quindi mi tocca mangiare tardissimo :P E' comunque sempre una goduria vedere crescere le verdure e la frutta :D Purtroppo metà degli alberi di mele e prugne avevano messo i fiori questa primavera prima che arrivasse una mega grandine che li ha distrutti, quindi quest'anno il raccolto sarà dimezzato, meno marmellate e torte di mela :\


Questa è la puntura di zanzara più grande di sempre. Quasi.


Questo è l'unico gatto al mondo che dopo un pomeriggio estivo in cui le pietre del viale si sono arroventate al sole, lui si mette sdraiato a terra come se fosse il posto più comodo e fresco di sempre. Fra l'altro mi sa che in questi giorni sta andando a mangiare a sbafo dai vicini, perchè la sera non ha fame... o forse si rincoglionisce troppo con il calore delle pietre e si dimentica che ha fame? Mistero.


Qui si vedono i pallets / bancali che abbiamo recuperato e di cui 4 o 8 verranno usati per fare il letto a due piazze, purtroppo alcuni sono abbastanza rovinati, dobbiamo capire quanti si riescano effettivamente a usare per il letto... sicuramente sarà un gran lavoro di sistemazione!

Nelle prossime puntate... lo scopriremo.

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...