21 maggio 2013

Neon Knome: roba random talmente brutta da essere geniale


Neon Knome è il nome di un episodio pilota per la serie a cartoni "The Problem Solverz", proposto a vari network televisivi americani come Adult Swim e Cartoon Network, che è stato bocciato per poi essere modificato per renderlo più "adatto" al pubblico televisivo.

Cosa aveva di tanto strano Neon Knome? Personalmente direi niente, ma forse a tante persone verrebbe l'epilessia a guardare per più di 2 minuti questo mix di animazione di scarsa qualità con colori scelti male tra il fluorescente e l'inadeguato, oppure gli verrebbe il mal di testa cercando di dare un senso compiuto alle scene che si susseguono in maniera random e dadaista. Qualcosa di talmente casuale che a nessuno verrebbe in mente di montarlo arbitrariamente quel modo e proprio per questo, favoloso.


Neon Knome è infatti un piccolo capolavoro del LULZ post-moderno (?), con disegni brutti e personaggi ambigui, che sembrano essere stati creati con una versione di Flash del 1999 da un gruppo di 12enni in preda a trip acido. Esattamente quella dose di imprevedibilità oltre il senso compiuto che soddisfa chi è caduto (per un motivo o l'altro, per fortuna o purtroppo) un po' oltre l'abitudine dei soliti cartoni animati che sembrano già visti e scontati.

Che bellezza c'è nel vedere 11 minuti di spettacolo nonsense senza capo ne coda dai colori sgargianti? E' possibile apprezzare un cartone come Neon Knome senza essere sotto effetto di acido lisergico? A quanto pare si. E' un po' come per la questione del perchè si guarda un film se non ha senso, Neon Knome ha tutto il fascino del random LULZ che ti sorprende a ogni secondo senza sapere bene cosa aspettarsi, con uno stile estetico che non potrà mai essere giustificato da una persona in condizioni ottimali. Talmente brutto, che non si può non volergli almeno un po' bene.

Potete vedere l'episodio completo di direttamente in streaming qui sotto, buona visione!

4 commenti:

  1. Non credo che sia il mio genere, già lo stile di disegno mi mette un po' di irritazione (e poi ho gli occhi delicati ;-P)

    RispondiElimina
  2. Water you talking about? Water you talking about? Water you talking about? Ahahah... È esattamente così che mi immaginavo quel film del tizio cresciuto col suo orsacchiotto parlante ... ( magari lo fosse) :-D
    È bruttissimo, complimenti!

    RispondiElimina
  3. @Nyu: esatto! :D

    @Acalia: anche a me in certi punti faceva quasi venire il mal di testa, quindi effettivamente è un po' estremo ;P

    @Clyo: sapevo che avresti apprezzato quei giochi di parole con la tua nuova capacità linguistica!

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)