12 maggio 2013

Mio nonno mi diceva sempre "Ah, quando io ero piccolo non avevo niente, adesso voi con un tasto accendete la luce, è tutto automatico, non dovete più fare niente" e io gli rispondevo "Caro nonno, quando tu eri piccolo non avevi niente, e adesso puoi passarti una vecchiaia nelle comodità, ma io nasco nelle comodità e quando sarò vecchio saranno cazzi miei"

4 commenti:

  1. Parole sante le tue!
    ..è palese che finiremo nella cacca!

    RispondiElimina
  2. Mah... Non trovo molta connessione fra le due cose. Solo fastidio e un po' di invidia... Dunque?

    RispondiElimina
  3. Non è vero che ai tempi del nonno non c'era nulla. O stai mentendo sulla tua età e tuo nonno era un cacciatore del pleistocene che si doveva intagliare a mano le amigdale o semplicemente c'era meno tecnologia. E quello è inevitabile e inarrestabile. Chissà cosa avranno i nostri nipoti (a me fa sempre specie pensare che i Romani, che hanno conquistato mezzo mondo, non avessero le forchette e le staffe!) ^^

    RispondiElimina
  4. Giusto per chiarire, la frase è una citazione da un intervista a Napo! :P http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/21/uochi-toki-e-tour-macchina-da-guerra-anche-figli-possono-educare-genitori/570684/

    Che poi i nonni di oggi si godono la pensione che noi non avremo mai, è abbastanza risaputo! I nostri nonni hanno comunque passato un paio di guerre, ma spesso se la passavano meglio di noi. Per approfondimenti sul nonno di Napo: http://youtu.be/68vcys0wfAU

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...