21 dicembre 2012

Gatti imprevisti, candele, scatolame, anime, pizze

Eeeeeeeeeeee finalmente sono in ferie per le prossime 2 settimane :) Questo weekend ho già fin troppi impegni e probabilmente non me le godrò bene, ma da lunedì mi organizzo per un grande cazzeggio attivo.

E' comparso un nuovo gatto in casa, devo ancora capire se lo teniamo o lo regaliamo a qualcuno, da quanto ho capito lo hanno trovato fuori casa mezzo congelato che aveva fame. Ha il colore del pelo che sembra scolorito, è un gatto un po' apatico, mi sta già simpatico.


Ieri sera abbiamo continuato la sessione di ruolo con il nuovo gruppo, sarà che il master è una delle persone con cui è sempre interessante discutere all'infinito, ma la campagna sembra iniziare molto bene. Ero mezzo addormentato come sempre, ma tra una cosa e l'altra, son andato a nanna che eran già le 3 ormai.

Stamattina ho fatto un po' di spesa per i prossimi giorni, non ho ancora deciso bene cosa cucinare ma sicuramente mi faccio qualche abbuffata di Rosti e pasta alla boscaiola, senza dimenticare i cookies! Domattina invece dobbiam passare a ritirare l'ordine dei GAS, stavo quasi finendo il sapone di Aleppo e mi manca il grana da un mese :P

Monster Hunter + Gods Eater + Phantom Dust + Berserk = Soul Sacrifice per PSVita? Sembra molto bello, e il PSVita si abbassa sempre più di prezzo... ma finchè non finisco MonHun Unite e gli altri 43838438 giochi in arretrato per PSP, posso aspettare :P Con MonHun stiamo giocando in coop 1 volta a settimana circa con Deathgamer e il Cacciatore di Necromanti, oltre a qualche partita in treno in singolo, ci vorrà un'altro anno di gioco per finirlo di questo passo.. ma non c'è fretta :)



Nei prossimi giorni devo vedermi qualche film, sono almeno 2 settimane che non ho tempo di vedere niente, poi vado in crisi di astinenza. Ho un sacco di roba su HD ma poco di particolarmente interessante, mi sa che faccio una breve ricerca di film nuovi e vedo cosa trovo! 

Sembra che Buonanotte Punpun finirà nel 2014 in Giappone, al momento è uscito fino al volume 11, ho letto il 10 via fan-scanlations in inglese, tra qualche giorno dovrebbero tradurre anche l'11, non vedo l'ora :O In Italia il numero 10 dovrebbe uscire a Gennaio 2013, lo comprerò come sempre da Amazon.

Intanto con Yota stiamo giocando a Dark Souls, un po' in singolo e un po' in coop (anche se non è sempre immediato trovarsi), comunque al momento è facile come gioco, o forse me lo aspettavo molto più bastardo :P I boss in coop sono molto semplici, in giro per il mondo bisogna solo fare un po' di attenzione. E' abbastanza una droga comunque, mi sa che nelle prossime 2 settimane ci farò un bel po' di ore :D

Stasera a meno di imprevisti, cena con la Stilista di Argomenti, la Traduttrice Irlandese e il Lettore Americano, ci aspettano pizza e focacce varie, mi sa che dovevo stare più leggero a pranzo :P

Vabhe, vedo cosa riesco a fare tra le altre 0934939439 cose prima di uscire.

16 dicembre 2012

Red Colored Elegy, di Seiichi Hayashi


Red Colored Elegy è un manga di Seiichi Hayashi, pubblicato in Giappone dal 1970 al 1971, con una traduzione inglese uscita nel 2008 grazie alla Drawn and Quarterly di Montreal (Canada). Le situazioni disegnate da Hayashi girano attorno alla vita di una coppia di quasi-adulti (Ichiro e Sachiko), alle prese con i loro sentimenti quotidiani, l'avversione per il lavoro, i loro sogni, le gelosie e le delusioni, le difficoltà nel capire sè stessi, gli altri e quello che vogliono realmente dalla vita.

Non è tanto la storia in sè a rendere speciale Red Colored Elegy, quanto il suo stile di tratto e narrazione: figure sghembe disegnate male, senza proporzioni ne ordine, giochi di chiari e scuri, luci e ombre, confusioni di linee e volti, si mischiano a tavole iper-realistiche, quadri surreali, particolari allargati all'estremo, paesaggi astratti e scene meravigliosamente oniriche


Red Colored Elegy è il cinema della Nouvelle Vague francese sintetizzato in un manga: ogni stacco spastico dalle aspettative narrative, ogni scelta che distrugge la chiarezza di un tradizionale fumetto, ne esalta gli infiniti strati di significato, stimola l'immaginazione emotiva nel completare ciò che manca, ciò che non viene esplicato. Proprio come in un sogno, qualsiasi azione, spazio, tempo e personaggio può mutare o scomparire da una vignetta all'altra, un flusso di coscienza grafico che l'autore disegna senza nessun rispetto razionale. 

Un pubblico abituato a manga più tradizionali con una trama lineare, rimarrà confuso dall'enorme discontinuità lisergica, ma per gli amanti dell'immaginario onirico Red Colored Elegy è una bellissima prova di come sia possibile dipingere qualcosa di così vicino agli infiniti pensieri sconclusionati che viaggiano in ogni istante nelle menti aperte al fantasticare.


Dove comprare Red Colored Elegy? Il volume inglese è un manga enorme di quasi 240 pagine, rilegato e con un prezzo di copertina di 24,95 dollari, ma l'ho comprato il mese scorso su Amazon IT a 16 euro, quindi tenetelo d'occhio per quando si abbassa nuovamente di prezzo. Buona lettura :)


Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...