7 settembre 2012

Il Campo dell'Arcobaleno di Inio Asano


Il Campo dell'Arcobaleno è un manga di Inio Asano serializzato in Giappone nel dal 2003 al 2005 dalla Ohta Publishing con il titolo "Nijigahara Holograph" e poi pubblicato anche in Italiano con un volume autoconclusivo nel 2008 dalla Planet Manga. La prima edizione de Il Campo dell'Arcobaleno era diventata praticamente introvabile, ma per fortuna nel giugno del 2012 hanno deciso finalmente di farne una ristampa.

Cosa ancora più interessante per i fan di Asano, è che il manga è stato distribuito anche nel "Inio Asano Super Pack", ovvero "Il Campo dell'Arcobaleno" più il primo numero de "La Ragazza in Riva al Mare", i 2 volumi assieme a prezzo ridotto. Questa estate sono riuscito quindi a recuperarlo e leggerlo sotto un bel sole caldo ;P


Il mio amore per questo autore, sommato ai commenti sentiti o letti che descrivevano Il Campo dell'Arcobaleno come un fumetto molto inquietante, oltre al fatto di essere l'unico manga di Asano pubblicato in Italia che ancora mi mancava, hanno ingrandito a dismisura le mie aspettative, che sono state purtroppo distrutte dalla "normalità" dell'opera.

Dimentichiamoci le situazioni surreali metafisiche esistenziali di cui possiamo godere in Buonanotte Punpun o La fine del mondo e prima dell'alba, Il Campo dell'Arcobaleno è un "semplice" thriller psicologico con una punta di paranormale. Senza spoilerare, la trama parla di alcuni avvenimenti di bullismo scolastico sfociati in dramma, che si ripercuotono poi sul futuro di quei bambini diventati "adulti". Ci sono poi fantasmi, misteriose farfalle luminose e scatole in grado di esaudire qualsiasi desiderio. Ma questo non basta per superare il livello di qualità onirica che mi aspetto da un manga di Asano.


Il Campo dell'Arcobaleno non è un brutto manga, semplicemente è un buon fumetto che avrebbe potuto fare anche qualcun'altro che non si chiama Inio Asano. Una storia misteriosa, un po' poliziesca, con violenze psicologiche e fisiche, dove manca però quella magia immaginaria, quei personaggi affascinanti e complessi, quel realismo quotidiano che si trasforma in assurdo straordinario. Non si trova nemmeno quel collegamento alla vita personale che può sentirsi invece in opere come Solanin.

Dopotutto, è solo colpa delle mie aspettative troppo alte. O forse no? Se vi piacciono i thriller in cui si intrecciano numerosi personaggi e si mischiano passato e presente delle loro vite, se volete aggiungere "Il Campo dell'Arcobaleno" alla vostra libreria perchè avete uno spazio libero, potete comprarlo su Amazon IT oppure chiederlo alla vostra fumetteria di fiducia. Senza dimenticare che se cercate Nijigahara Holograph su Google, trovate gli scan online per farvi una preview e capire meglio se vi può piacere ;P

4 settembre 2012

Ci spariamo in vena le teorie keynesiane, inaliamo la disperazione del crack del ’29

Oggi in riunione al lavoro salta fuori che se le cose continuano a questo modo l'associazione rischia grosso e non ci sono abbastanza soldi per andare avanti, più o meno, o comunque si dovrebbe riorganizzare tutto. La cosa non mi preoccupa, anzi, sento un po' la gioia della libertà nella disoccupazione eventuale, i LULZ nel vedere un direttore fallimentare che non è capace di fare il suo lavoro sprecando tempo e denaro, il non dover più andare in quella città di merda chiamata milano, e si vabhe, in generale immagino non ricevere più uno stipendio mensile. Si parla sempre di roba teorica naturalmente, perchè essendo una associazione internazionale, comunque immagino ci saranno le grandi menti europee che se vedono l'italia saltare, danno qualche aiuto non ben specifico. In ogni caso, se mai finisco senza lavoro, che si fa? Un piano molto grezzo che mi piace immaginare, tante cose random senza una base pratica, vendere questa casa troppo grande, prendermi un monolocale semplice ma con giardino per l'orto magari, mettere un appartamento in affitto, andare a fare lavori manuali che non vuole fare nessuno ma che non sono poi tanto male, eventualmente trasferirmi in qualche paesino di montagna o in qualche paesino dell'est europa, impiegare efficacemente i risparmi raccolti in tutti questi anni, vendere shop online ad aziende che non hanno la minima idea di come funziona internet e wordpress, mettere su un bed-&-breakfast con entrata solo su invito e solo per nerd, fare sub-affitto delle stanze non utilizzate di questa casa per studenti o lavoratori precari, vendere roba superflua da cui mi potrei anche separare, usare di più la bici, mangiare più verdura e meno carne (costa meno e fa meglio?), eventualmente andare a fare il custode per la casa a Zurigo dell'amico coop che tanto lo mandano sempre in giro per il mondo e almeno ha senso che paghi l'affitto se ci sta dentro qualcuno, in generale continuare a fare downshifting come già faccio ma più in profondità, decrescita felice, vendere biscotti e torte, e qualunque sia il futuro che ci aspetta, non c'è comunque problema perchè tanto non siamo immortali e nell'attesa ho un sacco di film da vedere, persone con cui dialogare, musica da ascoltare, giochi da giocare, libri e fumetti da leggere, tempo per dormire :)

2 settembre 2012

Immedesimazioni non richieste ma richieste

In maniera uguale ma diversa dalla maggior parte degli altri esseri umani presenti alla serata, superiamo velocemente la presentazione e le caratteristiche generiche, cominciamo a valutare tutti i vostri piccoli gesti e parole, che potrebbero anche non sembrare importanti. Quante volte prendete in mano il cellulare durante il concerto di questi amici in comune, i significati simbolici del vostro nome e i ricordi più o meno felici legati a persone omonime, se fumate o meno una sigaretta, quello che ordinate da bere, come utilizzate la parola "divertimento" (mai termine più vano e sconsiderato!), il titolo di film o serie televisive che ci state proponendo, la vostra opinione sui gatti, il parere su eventi più o meno mondani e sulle persone che vi hanno partecipato, la metodologia con cui avete visitato luoghi geografici o come non vorreste farlo, i commenti sulla musica presente, passata e futura, le risposte date con la voce e con quelle con gli occhi. In quale scaffale siete state ordinate? Vi aspettate una nostra richiesta? Ci riserviamo la disposizione, mai finale, fino alla prossima eventuale interazione. Con o senza bende.

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...