20 luglio 2012

Sommario di Decomposizione, di Emil Cioran


Emil Cioran pubblica "Sommario di Decomposizione" nel 1949, 16 anni dopo il suo "Al Culmine della Disperazione", ormai raggiunti i 38 anni, sopravissuto a 2 guerre mondiali, trasferitosi in Francia con tutta la sua difficoltà dell'essere umano. Nato in Romania, Cioran scrive questo libro in francese, il che causa forse una non facile traduzione dei suoi pensieri e una composizione delle frasi e dei concetti che in alcuni punti mi sembrano più gravi da leggere rispetto al precedente. O forse, è semplicemente la sua evoluzione e la sua vecchiaia.

In ogni caso, Emil Cioran si riconferma un attento osservatore, o meglio, un attento riflettore (?) degli uomini attraverso sè stesso. Arrivato quasi a 40 anni, la sua consapevolezza di essere tra pochi lo rende ancora più freddo, in qualche modo più rassegnato, ma con la forza di continuare data dal segreto della vita, dalla capacità immanente in ogni persona, di poterne uscirne in ogni momento.

La tristezza delle parole di Cioran arriva dall'esterno, nella difficoltà di vedere uomini che non raggiungono la sua cognizione del tutto, dal tempo che passa confermando in ogni istante il proprio parere. Insomma, una raccolta dei suoi pensieri che lo hanno portato ad allontanarsi dalla mediocrità, sprofondando in qualcosa di cui non tutti comprendono la gravità.

Potete facilmente recuperare "Sommario di Decomposizione" in prestito dalla vostra biblioteca di fiducia, qui sotto citazioni varie, per capire meglio cosa ha scritto Cioran in questo libro (perchè come al solito ogni descrizione o recensione non ha senso). Buona lettura!

16 luglio 2012

Latte e uova, spedizioni, MonHun, roba pop, squadra cinefila, cene, premi, 104 x 7, letture, colori

Il gelato che mi sono fatto stasera era davvero buonissimo, ormai sto trovando le dosi perfette e viene una meraviglia. Gelato alla panna + uovo sbattuto con lo zucchero + biscotti secchi, godo. Nel weekend voglio provare a fare il gelato con il mascarpone a vedere cosa ne esce :O

In ogni caso non fa molto caldo da queste parti, quindi non si gusta al 100% il gelato, ma meglio così comunque.

Ancora non mi è arrivato Just Cause 2, fuck io ne ho bisogno :(



Almeno oggi il Cacciatore di Necromanti mi ha detto che ha finalmente recuperato un PSP con Monster Hunter (avrà preso quello giusto?) e nel weekend iniziamo a giocare in Coop! :D Sabato devo anche andare a recuperare il PSP per Deathgamer che ho trovato su ebay annunci qui vicino, intanto gli ho ordinato MonHun Unite e tra un paio di settimane potrebbe arrivare. Se non ci sono problemi strani, questa estate ci faremo intere nottate a giocare, non vedo l'ora :O Eventualmente se troviamo anche il 4° giocatore sarebbe perfetto... forse il Gamer Poco Giovane potrebbe fare al caso nostro?

Tra i vari impegni in posta e pulizia di casa, venerdì sono comunque riuscito a trovarmi con Emogamer che da quanto è tornato in italia non era ancora passato da casa mia, così ci siamo un attimo aggiornati su film, musica e games. Quasi impossibile da crederci, ma ha trovato un gruppo musicale che è impossibile da trovare online da scaricare, ma ok, tanto è roba brutta :U

Ero in crisi cinefila e venerdì sera son riuscito anche vedermi un'altro film di Jean Luc Godard tra quelli che sembrano interessanti e che ancora mi mancano. Abbastanza soddisfatto della proiezione :P


In tema di ritorni, sabato a cena è passata qui la Stilista di Argomenti, dispersa da un paio di settimane in vacanza, cominciava a sentirsi la mancanza. Approvato anche da lei il gelato yogurt + marmellata + mirtilli. Tra un discorso e l'altro dopo cena ci siam sistemati per raggiungere gli altri per la serata cineforum, ma tra una cosa e l'altra poi arrivati al vecchio monastero stavano giocando di ruolo nell'attesa, al che ci siamo aggregati e senza accorgerci è arrivata notte fonda e quindi niente film :P

Premio della mamma dell'anno alla signora stasera in treno, che si porta dietro la figlia piccola e la lascia sul sedile davanti a lei ad annoiarsi senza nulla da fare mentre lei si legge un libro o scrive sul cellulare. Poi a un certo punto ha l'illuminazione e passa alla bambina agitata un volantino pubblicitario del supermercato per farla distrarre.

Sono un po' indietro con alcuni progetti che mi ero prefissato, ma ormai mi sa che rimando tutti ai primi di agosto quando sarò finalmente in ferie, dai che manca poco!

Ieri sera intanto che aspettavo che l'Amico Coop si collegasse online su Borderlands, mi sono messo a farmare un po' di armi rare a New Heaven e ho trovato un revolver buggato che fa danni come se fosse un lanciamissili. Amo questo gioco :O L'Amico Coop ha già detto che appena esce Borderlands 2 si prende 3 settimane di ferie per giocarci tutto il giorno.


Il libro di Cioran che ho prenotato ieri sera dal sito della biblioteca è già arrivato oggi pomeriggio, cazo sono velocissimi, a volte mi meraviglio di quanto sia efficente il sistema bibliotecario da queste parti. E posso continuare a prendere libri in prestito invece di comprarli :P

Ormai Cioran è una droga, ora di settembre mi sarò letto tutti i libri. O forse no, l'Amico Coop mi ha detto che anche se è in Svizzera sta comunque comprando i vari manga che aveva iniziato qui in italia e quindi a casa dei suoi ci sono delle montagne di roba tipo la serie di Homunculus e One Piece, che potrei anche rubargli da leggermi questa estate quando sarò su qualche prato.

Grazie Rosa che ogni tanto non fai il lurker ;P

Probabilmente avevo altro da dire ma è già tardi

15 luglio 2012

Reflections of Evil: un lungo bad-trip post-mortem registrato su VHS


Reflections of Evil è un film americano del 2002 scritto e diretto da Damon Packard, oltre 2 ore e 20 minuti che descriverei come "cinema noise". Provoca quasi fastidio la visione di questo film, un fastidio visivo e sonoro, che lo rendono molto interessante.

La fotografia è di una pessima qualità, sembra un film girato negli anni '80 su pellicola rovinata, mischiato a video televisivi atemporali, registrazioni totalmente amatoriali... eppure è fatto apposta in questo modo. O forse è stato un errore? Non so, ma ha tutto il fascino di un film indipendente trovato per caso nella spazzatura. Reflections of Evil ha una colonna sonora che mischia rumori a canzoni psichelediche anni '60, dialoghi composti da gente che fa versi, urla, litiga oppure parla (da sola) delle sue psicosi. E a volte vomita.


Esiste una trama in Reflections of Evil? Diciamo di si. Il film è un incubo, un bad-trip post-mortem, il viaggio di un uomo di mezza età e sovrappeso, che gira per alcune città americane come un barbone per rivendere orologi da polso, mentre in parallelo a random vediamo flashback della sua infanzia, allucinazioni surreali, storia del cinema, i suoi problemi con gli zuccheri, la morte della sorella negli anni '70 a causa di un overdose da PCP, che poi torna sottoforma di visioni oniriche o presenze spiritiche, come un fantasma venuto dall'aldilà per accompagnare il fratello verso la sua morte. Insomma, una specie di Dead Man in versione VHS, osservato da un tossico nel suo piccolo appartamento di provincia da qualche parte negli USA, stravaccato sul divano rotto mentre ingurgita junk-food in piena fame chimica.

Reflections of Evil è psicosi della vita occidentale, è una avventura lo-fi, una favola post-moderna, un film brutto ma simbolico che non si prende mai sul serio, una odissea dadaista contro ogni volontà di accontentare un pubblico, un lento calvario da cui si esce con un forte mal di testa, una collezione di patologie sociali esplicitate attraverso i tempi morti, dei ritagli di vita messa ai margini, le situazioni e le personalità evitate con apatia dal cittadino medio, insomma un'esperienza catartica che pochi altri film possono vantare.


Come vedere Reflections of Evil? Il film in DVD è abbastanza raro, ne vedo una copia su Amazon UK per più di 30 euro, in versione americana. Su Amazon USA lo hanno a circa 10 euro, ma al momento è out of stock. Anche se voleste cercarlo da scaricare su qualche torrent, la cosa non è semplice, ma potreste avere fortuna cercando qualche seed del "Tony Curtis Movie Pack DVDRip" che contiene anche Reflections of Evil. Buona visione!

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...