28 giugno 2012

The Taste of Tea: una famiglia dilatata nel surreale quotidiano


The Taste of Tea (Cha no aji) è un film giapponese del 2004 scritto e diretto da Katsuhito Ishii, che ho scoperto grazie al suo contributo per quel capolavoro random dadaista che è Naisu no Mori / Funky Forest.

Prima di scappare preoccupati immaginandovi un ennesimo estremismo nonsense, vi rassicuro dicendo che The Taste of Tea segue una trama con un certo senso lineare, riuscendo comunque a esprimere imprevedibilità e tematiche surreali attraverso i suoi personaggi.


Il film segue la vita di una famiglia giapponese in un paesino di provincia, nelle sue piccole e grandi stravaganze quotidiane. La madre che sta cercando di tornare nel mondo dell'animazione dopo che ha lasciato la sua carriera di disegnatrice per dedicarsi a crescere i figli. Il padre che tenta di sopravvivere al suo lavoro alienante da psicologo / ipnotista (?) senza dimenticare di guidare la famiglia, fino all'inconscio. Il figlio perso nei suoi problemi adolescenziali scatenati dalla partenza della ragazzina per cui aveva una cotta e l'arrivo di una nuova compagna di classe.

La figlia piccola che medita molto seriamente sulle misteriose motivazioni per cui la versione gigante di sè stessa la segue dappertutto. Lo zio fonico disoccupato, che passa le sue giornate di ozio tra ricordi di fantasmi del passato, strani incontri e apparizioni di amori perduti. Il nonno, che vive allegramente la sua pensione con musica, balli e un affettuoso segreto nella sua camera.


The Taste of Tea è la poesia cinematografica delle personalità non scontate, di una vita tranquilla agitata dalla profonda immaginazione, del surreale che subentra nel quotidiano, del passaggio tra le generazioni, del bellissimo dramma dei rapporti interpersonali. Senza dimenticare le scene disegnate in pieno stile anime, gente con costumi assurdi, giri in bicicletta, viaggi in treno, parchi giochi abbandonati, vita, morte e tutto l'universo, in una tazza di tè.


Potete comprare The Taste of Tea in DVD su Amazon UK in versione Americana per circa 12 euro ed eventualmente recuperare una visione in anteprima su qualche torrent attraverso Google. Buona visione :P

25 giugno 2012

The Amazing World of Gumball: un miscuglio demenziale di personaggi, materiali e situazioni random


The Amazing World of Gumball è una serie animata inglese / americana creata da Ben Bocquelet e prodotta da Cartoon Network Europe, con una prima stagione trasmessa dal 2011 ad aprile 2012 e una seconda serie in programma.

Perchè mi piace Gumball? Naturalmente perchè i suoi personaggi sono piacevolmente nonsense e l'evoluzione degli episodi prende spesso pieghe totalmente random. Senza dimenticare lo stile visivo, che mischia disegno tradizionale, fotografie, stop-motion, ritagli di giornale, grafica 3D, oggetti, marionette e quant'altro, in modo che tutti i protagonisti e gli sfondi siano differenti tra loro senza un ordine logico.


Al centro della storia di The Amazing World of Gumball, c'è una famiglia composta da gatti e conigli (???) con un padre favolosamente ottuso, una madre iper-organizzata, il figlio (Gumball appunto) poco sveglio, un pesce rosso che è il suo migliore amico e una figlia piccola ma intellettualmente superiore alla media parentale. Poi c'è la scuola, con gli studenti uno più strambo dell'altro: banane, fantasmi, nuvole, robot, dinosauri, cactus, panini per i tost, robe arcobaleniche senza senso.

Non tutti gli episodi riescono a mischiare al meglio gli spunti dadaisti con i personaggi casuali, ma alcune puntate sono davvero geniali. Come al solito, è inutile che sprechi tempo a descrivere qualcosa che fate prima a vedere, quindi date un'occhiata qui sotto e poi eventualmente cercate tutti gli altri episodi di The Amazing World of Gumball in streaming tramite il nostro amico Google :P





24 giugno 2012

Derivati del latte, rive disegnate, gelati, temperature, musica, scritti, stati mentali

Dopo la lunga dormita, una doccia, un po' di lettura al sole e pranzo a base verdure + ricotta dei produttori locali, direi che posso iniziare l'ultimo giorno di weekend prima di tornare a quella cosa chiamata lavoro :|

In teoria a pranzo dovevamo fare grigliata, ma qualcosa è andato storto e si rimanda a data da destinarsi


Ormai sembra confermato che sia uscito anche da noi un nuovo manga di Inio Asano, in parallelo con Buonanotte Punpun, la Planet Manga ha deciso di pubblicare anche La Ragazza in Riva al Mare. Senza dimenticare la ristampa del Campo dell'Arcobaleno, finalmente! Appena compaiono su Amazon IT, MIEI e letti al sole alla prima occasione :O

L'esperimento per fare il gelato cocco e cioccolato con la gelatiera si è concluso con successo, alla fine ho usato la ricetta base per il gelato alla panna + cocco in polvere + tavoletta di cioccolato sbriciolata, buonissimo anche se la prossima volta devo mettere il cioccolato DOPO il giro in gelatiera, perchè i pezzetti troppo grandi facevano saltare la paletta girevole e stava esplodendo tutto, uurgh

Ormai con queste temperature, si esce con i pantaloni corti. Ho rinunciato del tutto a trovare dei pantaloni corti nuovi fatti come dico io e a un prezzo decente, quindi recupero qualche vecchio jeans lungo che non uso più e lo taglio, così posso mettere in pensione il paio corto che si sta disintegrando.

Qui in casa con le persiane chiuse e il bosco dietro, la temperatura è piacevole, ma a Milano è come sempre una merda di afa e caldo oppure freddo finto con l'aria condizionata di mezzi pubblici e ufficio. Non concepisco una città in cui per vivere d'estate sia necessaria l'aria condizionata, fuck eliminate un po' di cemento e mettete più piante -___-


Ieri sera festival swing con la Persona Densa, bella la musica anche se sentivo la mancanza di qualcuno che urlava sopra a quei sassofoni, sarà che ascolto troppa roba jazzcore ultimamente. Uuuuh amo la musica spastica con i fiati :U

Ho iniziato  a leggere il libro di Emil Cioran che ho recuperato venerdì mattina in biblioteca, dalle prime pagine sembra molto bello, saggio / flusso mentale sulla necessità di sfogo attraverso la scrittura, il pensiero e tante cose. Domani lo continuo in metro :P

Manca poco più di un mese alle ferie estive, quando finalmente avrò 23 giorni di tempo libero totale, in cui forse riuscirò a fare un po' delle cose che ho in programma da mesi (tipo disegnare, vedermi un film a giorno, uscire in bici e sistemare casa come si deve). Non vedo l'ora :D


Oggi verso ora di merenda, mi trovo su xbox live con l'amico coop tornato in svizzera, così riusciamo a giocare a Borderlands siccome stasera saremo già impegnati in altro. Fra l'altro anche il Compare Ritrovato ha iniziato a giocare a Borderlands assieme a un'altro amico, quindi prossimamente potremmo riuscire a giocare di nuovo in coop in 4, eliminando ClapTrap e raccogliendo armi rare con tanta allegria :D Nell'attesa che esca Borderlands 2 a settembre...

Ho anche scoperto un paio di nuovi gruppi decenti, li archivio sul lettore e me li ascolto con calma nei prossimi giorni :Y

Insomma, anche nel caos dell'incertezza, tra arte e inerzie, va tutto abbastanza bene.

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...