22 ottobre 2012

Did you mean: Non sono stupida, usi la tecnica socratica della minestra

Nel momento in cui la luna si sfalda verso il confine del suo ciclo, il sole rimane al di là della pioggia e del vento, verso il treno necessario all'attività non personale. La contesa intesa da altri è sempre in agguato mentre noi sereni siamo compiaciuti nell'ascoltare concetti inconsistenti lanciati con la convinzione di chi crede di essere non ciò che. E' quindi con divertimento che accettiamo di scendere in ambigue immedesimazioni non richieste ma richieste, dove l'oggetto, secondo la tua teoria consolatoria, ha un enorme potere sulle persone che lo acquistano, che sarebbero quindi succubi di tale possedimento, senza averne alcuna colpa o difetto. In questa retorica svolta in parallelo simultaneamente e atemporalmente, quasi non troviamo le parole per spiegare qualcosa di ovvio, perchè, in fondo, il sapere sentito naturalmente non può essere decifrato da chi non è in grado di vedere l'immenso oltre la siepe. Il tuo essere persona poco affine agli strati multipli delle cose, che si esacerba quando non è in grado di sostenere, rende la cosa ancor più ricreativa per noi amanti della retorica. Il nostro scopo non è quello di stravolgere le idee che il caso e il cosmo hanno installato nella tua mente pratica di giovane studentessa alle prese con i problemi angoscianti dello spostamento pendolare, ma il capire se le parole che stai usando abbiano una base qualsiasi, su cui costruire un'opinione non verso l'argomento, ma verso chi lo indica. Noi sappiamo bene che gli oggetti possono essere inermi e allo stesso tempo possedere davvero un grande potere magico, fatto di simboli, colori e codici astratti, ma è proprio questa essenza duplice che ti sfugge. Piccola figura che si contorce nel non trovare affermazione, attenzione, conferme o ammirazione, la tua sconfitta sul livello vitale non fa che riconfermare quanto poco ci sia da scoprire nella percentuale più alta di coloro che non conoscono il sapore nascosto della minestra senza dado.

5 commenti:

  1. Non ho capito questo passaggio: base qualsiasi, su cui costruire un'opinione non verso l'argomento, ma verso chi lo indica.

    RispondiElimina
  2. @Nyu: se il dado non è chimico allora è un sapore naturalmente complesso ;U

    @Clyo: eh ma se scrivessi in modo esplicito poi non sarebbe possibile spiegare tutte le sfumature del discorso appositamente velato da occhi indiscreti ;P

    RispondiElimina
  3. Appunto perché NON scrivi in modo esplicito E' possibile spiegare tutte le sfumature del discorso appositamente velato, ergo: aspetto una spiegazione ;P

    RispondiElimina
  4. Effettivamente, confondo le parole quando non sono sveglio, quindi sempre :\

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)