2 dicembre 2011

Piano Immaginario di Lapis Niger (Volume Uno)


Piano Immaginario è un volume di disegni, pensieri e situazioni raccontate da Lapis Niger, opera che in qualche modo potrebbero considerarsi come un "fumetto". Non è facile per me descrivere Piano Immaginario, per alcune problematiche non da poco.

Per prima cosa, Lapis Niger è lo pseudonimo di Matteo Palma, in arte Napo, ovvero uno dei membri degli Uochi Toki. In molti quindi si avvicineranno a questo "fumetto" dopo aver già conosciuto la visione del mondo (reale e immaginario) che Napo espone nei suoi testi. Di conseguenza, il volume verrà letto confrontandolo con le aspettative nate da quello che si è ascoltato.


Effettivamente leggendo Piano Immaginario non si può fare a meno di notare dei temi ricorrenti e dei personaggi che Napo ha modellato in album come Libro Audio. Gli spadaccini, i necromanti, i piani della realtà, le persone che agitano, gli studi grafici sotto terra, le case, la metro. Senza dimenticare l'impressione che qualcuno ci sia davvero rimasto sotto con One Piece.

E' quindi difficile descrivere Piano Immaginario a un non-ascoltatore degli Uochi Toki, poichè può essere visto come un tassello di un progetto artistico molto vasto. Allo stesso tempo tuttavia, non bisogna rilegare il "fumetto" come un opera secondaria di uno scrittore che canta, o qualcosa che solo gli appassionati del gruppo possano realmente apprezzare. Tutt'altro.


Posso immaginarmi un ipotetico lettore di Piano Immaginario che dopo aver osservato quello che accade nel Volume Uno, voglia espandere la sua conoscenza dei temi trattati anche andando a recuperare anche gli album fatti con gli Uochi Toki. Il che porterebbe le canzoni a essere un'opera secondaria di un autore di "fumetti".

Dal punto di vista dei disegni, Lapis Niger ha uno stile bellamente essenziale ma attento ai particolari, che spesso si perde in complessi giochi di macchie di inchiostro, spazi vuoti e incastri di strutture geometriche degni degli esercizi di tecnica che si facevano alle medie. Ci sono pagine in cui l'inchiostro vince contro il tutto, completamente nere, dove è l'immaginazione del lettore a creare le figure più belle o più brutte mai viste. Sono spazi deformati, che prendono spunto dalla città per cadere nell'onirico.


Ma di cosa parla Piano Immaginario? E' la storia di Claus che racconta una storia. Inizia appunto con Claus, il protagonista-narratore, che potremmo definire come l'alter-ego dello stesso Lapis Niger / Napo, mentre sorvola e osserva una città, diciamo Milano, dal punto di vista della sua immaginazione. Il pensiero di Claus è un saggio a figure sui piani, sugli ambienti, sulla realtà che vediamo e quella che immaginiamo. Ma il pensiero di Claus viene presto squilibrato da un messaggio, inviato da una persona, che rende il protagonista molto agitato.

2 / 3 del volume mostrano la fuga di Claus dai suoi pensieri, fino alla sicurezza della sua stanza, dove inizierà a raccontarci un'altra storia. La storia di Gregorio Spadari, figlio di Amerigo dei Carbonari, noto avvocato, e di Irene Tolema, una officiatrice del culto della parola. E' un mondo a metà tra il fantasy occulto e le corti dell'800, fatto di riti misteriosi, spade e simboli magici. Un viaggio per capire il perchè della sparizione dei genitori di Gregorio, che lascia aperta una finestra alla fine del primo volume.


La nota dell'autore all'apertura del "fumetto" ci dice che: "Quello che vi state apprestando a leggere non è un fumetto, è una finestra. Una finestra con l'apertura a libro. E' la prima finestra che costruisco, quindi si apre un po' a fatica perché non ha un meccanismo intuitivo per l'apertura. Quel che vorrei sarebbe costruire una porta. Un giorno sarò in grado di costruirla. Buona lettura / visione / osservazione / ascolto"

Matteo / Lapis Niger / Napo / Claus ci svela anche una playlist musicale che ha accompagnato la realizzazione dei disegni, composta da:
  • Garteth Clarke - The Gareth Clarke LP
  • Boxcutter - Brood da Oneric
  • Deework - Discoveri
  • Thomas Dvorak - Machinarium Soundtrack
  • Meshuggah - Chaosphere
  • Shellac - la prima traccia di Terraform
  • Venetian Snares - Molti pezzi di
  • Wisp - The Shimmering Hour
  • Vex'd - Degenerate

Il che sottolinea come disegno, racconto e musica siano indelebilmente connessi fra loro.


Potete acquistare Piano Immaginario di Lapis Niger mandando una email all'editore Mondo Infoshop oppure un messaggio sul profilo Flickr di Lapis Niger appunto. Con 12 euro + spedizioni, potete aggiungerlo alla vostra mensola delle cose da leggere quando avete voglia. Nel frattempo, aspettiamo Piano Immaginario Volume 2, per osservare le strade di Venezia su differenti piani.

7 commenti:

  1. Questo autore proprio non lo conosco (ma devo anche dire che del panorama fumettistico italiano in realtà sono abbastanza ignorante XD).

    Ha un'aria completamente allucinata e onirica ma le battute (quelle che ci sono nelle vignette che hai messo) sono fenomenali ^^

    RispondiElimina
  2. In generale anche io non leggo mai fumetti che non siano stati disegnati in Giappone, se non fosse che l'autore di questo è anche un musicista, probabilmente non lo avrei scoperto ;P La sua qualità è proprio quella di raccontare situazioni più o meno immaginarie, più o meno serie, senza mai prendersi troppo sul serio

    RispondiElimina
  3. Mnmnm...continuo a guardare i sui disegni perché ho voglia di fare delle illustrazioni a china...mi ci dovrò applicare perché non è facile.

    RispondiElimina
  4. Prendi il foglio e disegna delle righe senza pensare alle forme, poi qualcosa di bello esce, se ci sono macchie e sbavature ancora meglio

    RispondiElimina
  5. Ho un tema, ho un soggetto, mi manca forse la struttura coerente per il target giusto. Sto ancora un po' a guardare, ho disegnato tutto il giorno

    RispondiElimina
  6. Io amo alla follia gli Uochi Toki e leggerò il fumetto anche solo per questo. So già, comunque, che mi piacerà.

    RispondiElimina
  7. Mi raccomando, manda i soldi a Napo, così poi riesce a stampare il Volume 2 :D

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...