21 dicembre 2011

Pellicole, zombie trash, tazze, tempo, sentirsi, suoni, sentieri e salti

Oggi pomeriggio secondo appuntamento di cineforum sociale ma privato. Settimana scorsa come prima proiezione sono riuscito a proporre Funky Forest, un piacere da rivedere anche la seconda volta, mentre metà degli spettatori alla prima visione hanno apprezzato, un'altra metà avrà incubi e dubbi fino alla morte. Perfetto quindi. Per il secondo spettacolo sono intervenuti il Cacciatore di Necromanti, la Editrice di Immagini e la Stilista di Argomenti. Film proposto da quest'ultima, Lady Vendetta, che conclude di trilogia di Park Chan-wook e che ancora mi mancava da vedere. Fino a qui tutto bene, come faceva dire Mathieu Kassovitz ai suoi personaggi.


Intanto stasera passa l'amico emogamer, che in queste ultime 3 settimane in Italia sta facendo lo stakanovista videoludico giocando per non meno di 10 ore al giorno, raccogliendomi in quel paio di ore in cui tentiamo di finire quel gioco dannatamente trash conosciuto come Onechanbara: Bikini Zombie Slayers. Il livello con la moto e i cani zombie random era una delle cose più inutili mai viste. Grasse risate per la bruttezza insomma.

Nei tentativi di frantumare tazze, si è rotta davvero una tazza, cosa ne pensiamo? Mmmh, gli incidenti casuali che acquistano un senso solo se si è ascoltato troppo, altrimenti non vogliono dire niente, come è normale che sia.


In un modo o nell'altro, siamo già al mercoledì della prima settimana di ferie, qui il tempo come al solito passa in maniera troppo accellerata, non va bene.

Ci sentiamo su. Si, ok, ma anche giù no? Mmmh.

Intanto ho provato a iniziare il nuovo album del mio gruppo che non esiste, ma sto faticando a trovare una voce adeguata per il mix di fiati e batterie spastiche che ho mischiato. Quindi si fa ricerca di nuovi gruppi, che magari si scoprono voci adeguate. Fra un suono e l'altro, grande soddisfazione per aver scoperto gli Stanley Kubi, che vanno bene già così senza essere mischiati a random.  Chitarre e batterie non lineari, fiati jazz e urla senza senso.

Intanto la nebbia intellettiva si accumula e rende il tutto molto rilassante, ma allontana la concentrazione sulle cose essenziali. Viene spontaneo. In ogni caso, attenzione! Non perdiamoci per il sentiero mentre si osserva il paesaggio, perchè può ingannare. Quindi attenzione! Ai suoni sussurrati, che nascondono voragini da cui è meglio star lontani.


Per la coop online, assieme a Yota e altri 2 tizi random abbiamo iniziato Crackdown 2, di cui non sapevo bene cosa aspettarmi, e che si è rivelato con un mondo enorme in cui muoversi e saltare con piacere come nel migliore dei platform games mai creati. Non so bene perchè, ma da una piacevole soddisfazione arrampicarsi su un palazzo aaaaltisssiiimoooo e poi saltare su quelli vicini e poi su una fabbrica abbandonata, mentre in giro appaiono zombie a caso e poi si finisce in qualche modo sulle montagne e ci sono delle grotte enormi dove fare esplodere cose energetiche. Perchè è così divertente? Mistero.

C'è un'altro libro che mi aspetta in biblioteca, domani dovrei anche ricordarmi di andarlo a ritirare magari.

Mi serve il formaggio per fare il rotolo di pasta sfoglia al forno.

Qui si fa tardi, musica, 9-LULZ e poi zombie quando arriva l'altro nerd.

4 commenti:

  1. La trilogia della vendetta devo proprio recuperarla (per l'eterna gioia della mia Dolce Metà che non aspetta altro di essere iniziato al cinema coreano), mi ispira tantissimo.

    Le tazze rotte portano sfortuna solo nei manga (e negli anime) per cui non ha senso dare ad un fenomeno fisico significati reconditi ^^

    RispondiElimina
  2. Ecco: "L'odio" è un altro film che mi manca.(gli aggiornamenti di questo blog proprio non vogliono materializzarsi!)

    RispondiElimina
  3. @Acalia: la Dolce Metà potrebbe anche apprezzare (almeno Oldboy e Lady V), ci sono parti d'azione per svegliare chi si intorpidisce fra il resto dei colori e delle immagini per lo più statiche. Quella delle tazze rotte che portano sfortuna non la sapevo, inizio a preoccuparmi allora :P

    @Clyo: in realtà questo blog non esiste, è frutto della tua immaginazione :U

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...