20 novembre 2011

Raduni pubblici e privati, traduzioni poco affidabili, games, autori e dolci

Oggi è saltato il raduno in ludoteca quindi ne ho approfittato per pulire tutta casa, lavoro che stavo rimandando da un paio di settimane. 3 o 4 album ascoltati per altrettante ore di pulizie, son stanco ma soddisfatto. Adesso mi rilasso un po' intanto che aspetto l'amico emogamer e l'amico deathgamer che dovrebbero passare per cazzeggiare davanti a qualche gioco in multi.


Ieri con la persona densa siamo andati a merenda + cena dall'amica che non crescerà mai e il compagno superiore a ogni età, finalmente si sono trasferiti nella loro casa nuova, è ancora in sistemazione ma già hanno programmato una stanza con il tavolone dedicata a giocare di ruolo.. magnifico. Degna di nota la collezione di thè del tutto invidiabile. L'amica che non crescerà mai sembra aver apprezzato il manga Ludwig di Kaori Yuki che le abbiamo portato in dono, ringraziamenti ad Acalia per il consiglio!

Lavorando in una associazione internazionale, capita ogni tanto che arrivino dei colleghi stranieri per vari ed eventuali motivi. Settimana scorsa avevamo delle riunioni in inglese, ma siccome non tutti i colleghi italiani sono a loro agio con la lingua del yes, c'era anche una volontaria che traduceva da e verso l'italiano. Divertente notare le infinite sfaccettature dei messaggi che si perdevano a ogni traduzione, con significati non del tutto conformi a quello che uno o l'altro voleva spiegare. Lost in translation, davvero. Non ringrazierò mai abbastanza anni e anni di videogames + internet che mi hanno fatto imparare una lingua divertendomi.



Altra cosa divertente di un lavoro nel settore web è vedere quanto facciano pagare dei siti internet alcune agenzie che non hanno capito con chi hanno a che fare. Cari account, non vi pagheremo mai 30.000 euro per un sito che possiamo fare uguale e meglio usando Wordpress con un tema da 40 dollari. LULZ. Dall'altra parte, colleghi poco al passo con i tempi che ci chiedono un non meglio identificato "sito wiki blog in cui condividere documenti e scriverli assieme ad altre persone sparse per l'italia": no, non dobbiamo spendere soldi o tempo, cazo esiste Google Docs che fa esattamente quello che chiedete, gratis.

Intanto fra un impegno e l'altro, questo weekend allungato sono riuscito a giocare solo un paio di ore a Zelda: Majora's Mask e anche oggi credo che non potrò andare avanti. Ho finito il primo dungeon e mi sto godendo l'esplorazione interpersonale dei personaggi di Termina. Primi passi per la risoluzione della quest Anju + Kafei, sempre geniale. Stasera però, mi aspettano armi rare e prigioni abbandonate nel deserto in Borderlands, con l'amico coop.


Sono però riuscito finalmente a vedere il film controverso di Lukas Moodysson che avevo recuperato un paio di settimane fa, visione molto molto apprezzata. Spastico sfruttamento delle immagini, delle persone e dei suoni. Prima o poi ne parlerò qui. Ora però devo recuperare Container, sembra introvabile al momento. Eventualmente mi affiderò ad Amazon.

Domani si torna già a lavoro? Uff :( Fortuna che in frigo ho una teglia di tiramisù fatto ieri, migliora anche la peggiore delle settimane.

2 commenti:

  1. Sono contenta che il manga sia piaciuto alla tua amica ^^

    La gente informaticamente poco aggiornata è sempre fonte di risate gratuite alle loro spalle. Gratuite come Google Docs ;-P

    RispondiElimina
  2. Ha già finito di leggerli e le son piaciuti molto, hai una carriera come personal-shopper per otaku :U

    Prima o poi Google conquisterà il mondo regalando case gratis (però avranno le pareti piene di annunci adwords)

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)