12 ottobre 2011

Go Go Heaven di Shinichi Hiromoto


Go Go Heaven è un manga di Shinichi Hiromoto, pubblicato in Giappone nel 2005 e tradotto anche in italiano dalla Star Comics, uscito nel 2006 con un volume unico sulla collana Point Break. Non ho ben capito perchè in questo volume Shinichi Hiromoto venga chiamato Sin Ichi Hiromoto, ha forse 2 nomi d'arte? In effetti a vedere la copertina, non si direbbe quasi che sia un opera di Hiromoto: streghetta dall'aria quasi rilassata su sfondo rosa. Rosa!

Poi basta leggere qualche pagina ed ecco che iniziano a comparire demoni, gente un po' insanguinata, sesso sui banchi di scuola, pestaggi e vomito sui muri. A dirla tutta, è GoGo Heaven è fra i manga meno "estremisti" di Hiromoto, sia come trama che per lo stile di disegno, che rimane sotto i limiti delle macchie di colore e vuoto caratteristiche in altre sue opere.


La storia narra di Buuh e Kiruko, 2 allieve della scuola per Shinigami che vengono mandate sulla terra per addestrarsi e ottenere il diploma di Shinigami. Buuh è una tizia bassetta e minuta, che sotto al suo mantello cela le armi più enormi di sempre. Kiruko non si sa bene cosa ci faccia in una scuola di Shinigami, la si vedrebbe meglio in qualche scuola per maghette fiori e arcobaleni. Una grande coppia insomma.

Le 2 Shinigami si ritrovano quindi in una scuola di umani, dove individuare delle anime da mandare al cospetto del Re Enma, il sovrano del mondo dei morti. Da qui in poi le cose si complicano, ma evito spoiler. A un certo punto diventa quasi un manga sportivo, dove uno dei protagonisti cerca di diventare un campione del baseball.


GoGo Heaven sembra rispondere alla domanda: come sarebbe un manga per ragazzine fatto da Hiromoto? Ecco, è così, con qualche scena forse un po' troppo spinta per la media delle ragazzine, perchè si è dimenticato cosa stava disegnando. Il risultato finale è anche piacevole da leggere, ma solamente se si è dei fan accaniti dell'autore oppure se non lo si è mai letto. Siamo ben lontani dalle somme vette raggiunte da Fortified School e Carne e Sangue, però è sempre Hiromoto.


Nota di merito per il "Diario di Kiruko", una paginetta alla fine di ogni capitolo in cui Kiruko racconta ai suoi genitori cosa è successo nella parte precedente, dal suo punto di vista estremamente shojo. Geniali.

Come al solito, non sembrano esserci scans di Go Go Heaven online, o forse sono ben nascosti. Eventualmente cercate il volume a qualche fiera del fumetto oppure fatelo ordinare alla vostra fumetteria di fiducia.

3 commenti:

  1. Molto interessante: me lo sono segnato tra i volumi unici da recuperare in fiera. Se lo chiedo al mio fumettaro di fiducia potrei non vederlo mai.

    Che io sappia traslitterare il nome come Shin'ichi o Shinichi è equilvalente ^^

    RispondiElimina
  2. La differenza principale sta nella mancanza di una H nella prima parte del nome, ovvero Sin VS Shin (avevo anche pensato che potesse essere un gioco di parole con sin / peccato, ma non centrerebbe molto con la trama di GoGo Heaven). Comunque potrebbe essere un buon manga per iniziare a conoscere Hiromoto, così non hai aspettative troppo alte :)

    RispondiElimina
  3. Di Hiromoto ho già Bushido (appena ho un attimo libero lo rileggo tutto insieme e lo recensisco) ^^

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...