1 settembre 2011

Mr. Nobody: gli enormi cambiamenti delle piccole decisioni

 

Mr Nobody è un film del 2010, scritto e diretto da Jaco Van Dormael. La trama gira attorno alla vita (e alle scelte) di Nemo Nobody, che ci viene inizialmente presentato come un vecchio di 118 anni, l'ultimo "mortale" in un futuro (più o meno prossimo) in cui l'umanità ha scoperto la giovinezza quasi eterna.


Durante una intervista prima della sua morte, Nemo racconta la sua storia.. o meglio, le sue storie: sono 3 infatti le diverse "vite" che si ricorda, una diversa dall'altra, strade differenti a seconda delle piccole e grandi scelte che ha compiuto. Rimanere con il padre o la madre dopo la separazione? Chi invitare al ballo della scuola? Come rispondere a un invito a nuotare? Su quale panchina sedersi per riposare? Ogni decisione crea una diversa linea temporale, una diversa vita.


Mr Nobody è praticamente un film sull'effetto farfalla (butterfly effect), ovvero come leggiamo su Wikipedia, una "dipendenza sensibile alle condizioni iniziali, presente nella teoria del caos. L'idea è che piccole variazioni nelle condizioni iniziali producano grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un sistema". Naturalmente, non conoscendo gli sviluppi futuri, nel presente non è realmente possibile prendere la decisione che conduce alla strada migliore fra le tante.

Il film si sviluppa in maniera favolosamente irregolare, mischiando gli eventi, reali o immaginari, le molteplici scelte e le relative conseguenze, saltando avanti e indietro nel tempo, partendo dall'infanzia di Nemo, passando per l'adolescenza fino ad arrivare all'età adulta.3 diversi amori, 3 diversi lavori, 3 diverse famiglie, 3 diversi destini più o meno positivi. Ci sono numerose scene oniriche, surreali, incoscenti.



In generale i rapporti interpersonali fra Nemo e le 3 ragazze della sua vita non sono particolarmente profondi o empatici, ma nella trama finale si può dire che questa loro "infantilità" ha un suo senso. Mr Nobody è molto interessante, pericoloso per le infinite paranoie che può creare nelle menti di chi è affascinato da ogni piccola scelta quotidiana, ma purtroppo gli manca quella profondità nei personaggi che lo avrebbe reso davvero bello.

4 commenti:

  1. Bellissimo.. credo che mi piacerà! xD

    RispondiElimina
  2. Preparati a più di 2 ore di film e infiniti viaggi mentali al termine

    RispondiElimina
  3. Non so, Elisa si fa delle paranoie assurde sulle scelte, non è capace a prender delle decisioni spesso e volentieri, è meglio che non glielo faccia vedere per evitare di alimentare questo stato? :O

    Sembra bello comunque, lo reperirò!

    RispondiElimina
  4. Si allora è decisamente meglio se te lo guardi da solo, poi eventualmente diventi paranoico anche tu così siete più equilibrati \o/

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...