12 luglio 2011

Diddy Kong Racing [N64]: corse vietate, animali ambigui e piramidi di ghiaccio



Diddy Kong Racing è un gioco di corse arcade sviluppato da Rare e pubblicato da Nintendo per Nintendo 64, nel 1997. Presi il N64 quella estate, alla fine della 3° media, ma rimasi con Mario 64 fino a natale, quando mi feci regalare proprio DKR. Avevo in programma di prendere Mario Kart 64 per giocare in multiplayer con gli amichetti, ma poi leggendo Mega Console, scoprii dell'esistenza di questo nuovo racing game, che sembrava avere infinite opzioni in più rispetto a MK64.

Durante quelle vacanze invernali e fino a tutta l'estate seguente, con gli amici passammo infinite ore sul divano della taverna, nella modalità multiplayer di Diddy Kong Racing. Ma senza correre. Dopo aver finito il gioco in singolo, con tutte le sue gare difficilissime, ero diventato troppo forte per fare partite equilibrate con gli amici senza N64. Trovammo quindi il nostro paradiso videoludico nella modalità battle, la leggendaria piramide di ghiaccio. Una piccola piramide su 3 piani, in cui 4 giocatori dovevano "combattersi" con le varie armi del gioco: i missili, l'olio / bombe e gli scudi di energia. Abbiamo giocato nella piramide per centinaia, migliaia, milioni di volte. Non credo di aver mai passato così tanto tempo in una singola arena di un qualsiasi altro gioco.



Nella piramide non servivano skills di corsa, servivano riflessi pronti e una gran dose di culo. C'era chi si appostava negli angoli, chi continuava a corere su e giù per i piani, chi rempiva le strade di bombe, chi sparava missili teleguidati da una parte all'altra dell'arena. In verità il gioco non era niente di speciale, anzi il gameplay era molto semplice, ma per dei ragazzini che iniziavano a scoprire il multiplayer in 4 giocatori, era qualcosa di fantastico. Quasi mistico.

Abbiamo scoperto dei bug impossibili in quella arena, l'abbiamo consumata e amata come nessun'altro al mondo. Dopo 6 o 7 mesi nel ghiaccio, capimmo che era arrivata l'ora di cambiare gioco. E scoprimmo 007 Goldeneye. Ma quella è un'altra storia.



Ci sarebbe molto altro da dire su Diddy Kong Racing, come il menù di scelta dei personaggi, con le loro voci e balletti ridicoli. Una sera abbiamo passato un lunghissimo tempo non meglio definito a ridere solo guardando gli animaletti, farli parlare, iptonizzandoci con i loro movimenti. Chi ha creato quel menù doveva essere sotto effetto di acidi pesanti. La modalità avventura in singolo con segreti da scoprire, palloncini da raccogliere e time trials da battere, la colonna sonora magnifica, le monete bastarde, gli aerei, gli hovercraft, i go-kart. Le rane sotto la cascata.

Diddy Kong Racing ha segnato indelebilmente il nostro passaggio dall'infanzia all'adolescenza, non posso che ricordarlo con una certa nostalgia. Credo sia colpa sua e in generale del multiplayer su Nintendo 64, se sono rimasto ammaliato per sempre da questi giochini digitali.

6 commenti:

  1. il multi andava tipo a 10 fps, sembrava lento anche nel 1999

    ma che giocone era in singolo, anche se troppo difficile alla fine

    RispondiElimina
  2. Quella cosa della piramide somiglia tanto agli schemi in cui ci si accoppa in allegria in mario kart DS...e sono l'unica cosa apprezzabile perchè il resto del gioco è davvero una porcheria >.<

    RispondiElimina
  3. @Yota: in qualche modo ero riuscito a finirlo tutto, gare con le monete bastarde e percorsi in mirror compresi. Bei tempi, avevo un sacco di tempo da perdere. Nel 1997 tutti i giochi erano lenti in multi, quindi non faceva differenza. Solo il Browser's Castle di MK64 ogni tanto impazziva e andava a 300 FPS.

    @Naushika: esatto! Una copia delle battle di Mario Kart, ma senza gusci. Non posso dire che mi sia dispiaciuto Mario Kart DS, ero anche riuscito a farmi male al pollice per le troppe power-slide eseguite per vincere online. Il lontano 2005!

    RispondiElimina
  4. Ho sempre preferito Mk 64 per il multi, era certamente più tecnico.
    In single però Dkr lo ownava in tutto e pure io l'ho finito prendendo tutto e rifacendolo tutto pure in mirror mode. Bei tempi quando avevamo tutto quel tempo :p

    RispondiElimina
  5. dkr in multi andava alla metà di mario kart, faceva la differenza si :D Era scattoso come golden, ma golden mica era un gioco di corse.

    RispondiElimina
  6. @Rosa: smettila di lurkare e fatti vedere online qualche volta. Come abbiamo visto al meeting nerd, DKR aveva dei notevoli problemi in multi, tipo le armi sgravate e i turbo esagerati. Quando saremo in pensione (mai?) lo rifiniamo assieme a Blast Corps nella nostra casa ecologica dispersa fra le montagne, ok?

    @Yota: Golden in teoria era peggio se scattava, visto che ci voleva precisione di mira, ma non me ne sono mai accorto dei rallentamenti, era troppo divertente stare nei bagni :P

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...