21 giugno 2011

Wario Land [GameBoy]: collezionare segreti e cappelli per diventare ricchissimi



Wario Land: Super Mario Land 3 è un platform game sviluppato da Nintendo R&D1 e pubblicato nel 1994 per l'originale GameBoy, quello enorme con lo schermo a tinte verdognole. Non era ancora uscito il Nintendo 64 e la maggior parte delle mie ore videoludiche in singolo erano consumate sul portatile. Non ricordo dove avessi recuperato Wario Land, credo fosse di qualche compagno di scuola. Ci giocai per un periodo di tempo non meglio definito, che collocherei fra 6 mesi e 2000 anni. Taaaantissiiiimoooo insomma.



Wario Land aveva un suo fascino particolare, era si un platform, ma con una componente esplorativa che mi riempiva di gioia. Ogni livello era stracolmo di segreti e bonus, non del tutto facili da individuare, c'erano diversi cappelli che davano a Wario le abilità più assurde e utili (le orecchie da coniglio (???) per volare, la testa di coccodrillo che sputava fuoco, ecc.), si potevano portare queste nuove abilità nelle differenti aree per trovare nuove sezioni o blocchi nascosti.

A cosa serviva scoprire tutti quei segreti? Ma naturalmente a far arricchire Wario, in modo che potesse comprarsi una nuova casa. Forse. Il finale del gioco infatti cambiava a seconda di quante ricchezze si erano scoperte. Credo di averlo finito con tutte le possibili sfumature, dalla povertà estrema in cui Wario si può permettere solo una casetta per piccioni e piange, fino alla conquista del mondo intero. Bellissimo.



Probabilmente se lo rigiocassi oggi non mi darebbe le stesse soddisfazioni, ma Wario Land rimane fra i miei giochi preferiti di sempre, solo per i bei ricordi di un bambino che passava pomeriggi spensierati stravaccato sul divano con il suo gameboy.

6 commenti:

  1. nah, è ancora bellissimo ^^ il miglior gioco portatile della nintendo, e uno dei loro titoli migliori in generale.

    ma quanti segreti c'erano ? e quando c'era bello ammazzare i nemici a spallate ? e i vari poteri dei cappelli ? e wario è il miglior protagonista di sempre.

    RispondiElimina
  2. Ormai sono diventato snob in tutto, se lo rigioco oggi mi sembrerebbe troppo facile e banale :(
    Wario rimane uno dei personaggi Nintendo con la "personalità" più interessante, specialmente da come lo hanno fatto evolvere con la serie Wario Ware

    RispondiElimina
  3. non esiste lo snobismo. Qualsiasi persona sulla terra fruisce quello che gli piace e ignora il resto. L'unica differenza è la quantità.

    tutto il mondo è banale, ma qualcosa ci deve pur piacere, quindi facciamo finta che qualcosa ogni tanto non lo sia.

    RispondiElimina
  4. Magari! Se potessi fare finta che qualcosa non mi sembri banale, farei meno fatica a trovare film, musica, giochi, libri o persone che mi piacciono :P

    RispondiElimina
  5. L'ho trovatocompratofinito proprio quest'anno! *w*

    RispondiElimina
  6. Ottimo acquisto! Io per GameBoy ho ancora da iniziare Stranded Kids, che ho trovato per caso a 5 euro, ma probabilmente ci giocherò su Emu per DS, visto che non porto in giro il vecchio GB :P

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...