13 giugno 2011

Stranger Than Paradise: parenti europei in ambienti americani



Strangers Than Paradise è un film del 1984, scritto e diretto da Jim Jarmusch. Non succede molto, ci sono attese e personaggi che dialogano. Il tutto, ha un suo fascino. Willie è un ragazzo che sopravvive come riesce, impegnandosi per non dover lavorare, costretto a ospitare per 10 giorni la lontana cugina che viene dall'Ungheria, aspettando che vada ad abitare con la nonna a Cleveland. Non si conoscono bene, hanno abitutini e stili di vita differenti, lui vive in una grande città americana, lei arriva da qualche sperduto paesino europeo, non hanno molti argomenti in comune su cui parlare, ma in qualche modo finiscono per affezionarsi.



Strangers Than Paradise è un ospitalità, monolocali in bianco e nero, sedie che scricchiolano, dialoghi su un piccolo tavolo, cibi preconfezionati, "Where does that meat come from?" - "I guess it comes from a cow." - "From a cow? It doesn't even look like meat.", spiegazioni poco interessanti sul football, camere illuminate solo dalla TV che trasmette forse vecchi film fantascientifici, regali rubati ma fatti con il cuore, scontri sui gusti musicali, saluti, silenzi fra amici, viaggi in auto con i piedi sul cruscotto, le calde zuppe della nonna quando fuori c'è la neve, carte da gioco, appuntamenti al cinema con accompagnatori, colazioni mentre si dimenticano barzellette e il treno passa vicino, gite al freddo, gite al caldo, attese in albergo, voli non-presi per decisione e voli presi per errore.



La parte in cui Eva arriva nella periferia di New York semideserta, estrae un grande mangiacassette dalla borsa di carta e ascolta Screamin' Jay Hawkins che canta "I Put A Spell On You" mentre cammina per la strada (con una lunga carrellata laterale), è una delle scene più belle di sempre.

4 commenti:

  1. questo film oltre ad essere bello è uno dei primi film seri che ho visto anni e anni fa ^^ quindi anche un ricordo..

    RispondiElimina
  2. Perchè prima vedevi film ridicoli? :P Bho, io non ricordo quando ho iniziato ad apprezzare seriamente il cinema. Il problema è che adesso la maggior parte dei film non mi piace e faccio fatica a trovare qualcosa di interessante da vedere :(

    Anche gli ultimi di Jarmush mi sono piaciuti, hai visto Broken Flowers / The Limits of Control?

    RispondiElimina
  3. si bhe, ho cominciato a vedere film seri nel 2003 tipo.

    anche io trovo pochissimi film moderni che mi piacciono. Vedo soprattutto film dei decenni dal 1940 al 1970. Vorrei capire perchè, boh.

    broken flowers è carino anche se è troppo tradizionale.

    RispondiElimina
  4. Uff, io faccio fatica a trovare cose interessanti anche tra i film del secolo scorso :\

    Di Broken Flowers ho apprezzato molto il grande significato dei silenzi nei personaggi. Forse, non me lo ricordo bene.

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...