3 giugno 2011

Eraserhead: l'incubo cinematografico in tutto il suo splendore



Eraserhead è fra i primi film di David Lynch, uscito nel 1977 in un bianco e nero scelto più che imposto, riesce a essere il perfetto manifesto della sua arte cinematografica dedicata al fascino surreale degli incubi. Si parte con la vita e i problemi di Henry Spencer, stampatore oppresso dal lavoro e dalla rottura con la sua fidanzata, la quale ha appena partorito uno strano essere inumano. Il resto, la bellezza di Eraserhead, si trova nelle pesanti emozioni, immagini e situazioni che riesce a esprimere.



Il grigiore costante, le fabbriche, la decadenza urbana, i personaggi surreali, il mal di testa, i rumori soffocanti, i figli mutanti, i caloriferi demoniaci, i polli minuscoli, le cantanti deformate, la polvere in ogni angolo, le malattie pestilenziali, le colpe, le rotture interpersonali, l'umidità, la cena dai parenti di lei, le luci fioche, l'elettricità alternata, le coperte, i pianti strazianti, le femmine fatali, i processi a teatro, le ombre, l'inquietudine totale fino al risveglio, ovvero ai titoli di coda.

Eraserhead non è un film per chi ha paura dei propri incubi, poichè ne verrebbe soggiogato, diventando preda di terribili immagini notturne. Per chi ama studiare i significati nascosti nelle immagini inquiete, Lynch regala 85 minuti di pura durezza onirica.

3 commenti:

  1. Strade perdute mi è quasi piaciuto, mullholland drive mi ha regalato incubi per una settimana... forse è meglio non rischiare!

    RispondiElimina
  2. Io sono moooolto facilmente impressionabile.
    Se guardo un horror splatter non mi tocca affatto ma film del genere, con immagini di questo tipo, le rivedo in ogni angolo.
    Quando ho visto The Ring giapponese, non facevo altro che rivedere le immagini del video in ognidove.
    Cmq non mi dispiacerebbe vederlo.. ma penso che lo farò di mattina.. uhuhuh!

    RispondiElimina
  3. @Yotsuba: la prossima volta ci vediamo Inland Empire allora ;)

    @Nyu: mi sa che anche di mattina sarebbe un trauma! Io adoro i film psicologicamente inquietanti, ma Eraserhead è uno dei più pesanti in assoluto.. alcune scene sono angoscianti oltre ogni limite ;O

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...