30 giugno 2011

Considerazione ovvia su animaletti colorati



Una invasione improvvisa che porta a considerazioni scontate, ma sempre divertenti nella loro riconferma continua, con questa temperatura esagerata. Le mandrie di giovani Pikmin sono ridicole e tristi, nella loro scelta estetica ripetuta con la simulazione di una differenza inesistente in cambi di colore ma non di forma o significato. Realmente, osservando da ogni punto di vista, erano Pikmin, non potevano essere altro. Pelle e pelliccia, non canottiere e pantaloncini in serie illimitata. Difficile che riescano a far crescere un fiore su quelle teste. Captain Olimar, cambia pianeta.

2 commenti:

  1. boh a me sono sempre sembrati degli spermatozoi colorati

    RispondiElimina
  2. Le metafore non sono il tuo forte :P

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)