29 giugno 2011

Cencoroll: esseri mutevoli in città deserte e presto distrutte



Cencoroll è un cortometraggio di 30 minuti, scritto, diretto e animato quasi completamente da una sola persona, Atsuya Uki, che lo ha sviluppato partendo da un suo one-shot manga, intitolato Amon Game. Non ho ancora letto il manga, ma nell'anime ci ritroviamo in una normale cittadina giapponese, in cui per qualche motivo compaiono degli strani esseri che ingoiano la tecnologia umana e ne assorbono le caratteristiche e l'aspetto.



La popolazione locale non sembra notare questi demoni o alieni, a parte un paio di ragazzini che li hanno praticamente adottati come animaletti da guardia, o combattimento. Poi ovviamente succede qualcosa a random e la città viene mezza distrutta da questi esseri che mentre si picchiano si divertono a rompere i palazzi. E' bello perchè non viene spiegato molto, le cose accadono senza un fine preciso, con uno sfondo quasi nichilista e assenteista dei cittatini. Le strade sono vuote, non si vedono altre persone a parte gli studenti coinvolti in questa situazione surreale.



Probabilmente la carenza di personaggi è la conseguenza del lavoro di un singolo individuo e dei suoi limiti nell'animazione, gli stessi disegni non sono sempre curati, ma nel complesso questa assenza ha un qualcosa di affascinante. Per chi ha 30 minuti liberi e gli piace vedere studenti che si fanno inghiottire da cosi mutevoli in mezzo a distruzioni di palazzi vuoti. Trovate la versione completa in 3 parti in streaming su Youtube, sottotitolata in inglese.

5 commenti:

  1. Ahahahah! Bellissimo, lo devo assolutamente vedere! xD

    RispondiElimina
  2. Tanto dura poco :P Credo stiano anche lavorando sul seguito.. mi auguro rimanga sempre poco spiegato e desolante!

    RispondiElimina
  3. Molto carino, particolare ma estremamente carente di spiegazioni. Fenomenale che nel giro di mezza giornata Yuki passa dall'essere molto stupita dal vedere come il ragazzo maneggia il mostro a maneggiarlo lei stessa benissimo (il numero del braccio è fenomenale).

    In ogni caso le faccine che fa Cenco sono bellissime ^^

    RispondiElimina
  4. Un po' il bello di Cencoroll è proprio la mancanza di spiegazioni, forse nel manga ci sono, ma per ora non sembra che ci siano fan-translations in inglese :\
    (e qui mi metto a piangere solo immaginando l'infinità di opere mai tradotte di cui nemmeno conosciamo l'esistenza)

    RispondiElimina
  5. Tristemente vero e con internet si è già aperto tutto un mondo di possibilità. Prima era "ti becchi quello che la casa editrice tal dei tali o la rete tizia decidono di fare" e non ci si poteva nemmeno lamentare troppo delle traduzioni "animalesche" perchè quello era ciò che passava al convento e amen. Mi vengono i nervi se penso a tutti gli anime che sono stati snobbati dalle nostre grandi reti televisive e sono quindi rimaste nel dimenticatio ...

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)