11 aprile 2011

Tideland: dietro allo specchio non ci sono conigli



Tideland è un film del 2005, diretto da Terry Gilliam e tratto da un racconto di Mitch Cullin. E' una specie di viaggio surreale di una bambina rimasta sola in una casa dispersa nelle campagne del Texas, dopo che il padre hippie (per non dire tossico) finisce in un letale bad trip. Le sue uniche amiche sono delle teste mozzate di barbie, ognuna con la sua personalità e psicosi, ovvero quelle multiple della ragazzina. Fotografia meravigliosa e inquadrature suggestive. Scene oniriche fra apparizioni delle paure e fuga dalle stesse. Personaggi alquanto strani. Fra il migliore degli incubi ed il peggiore dei sogni. Dovute le somiglianze e le citazioni da Alice's Adventures in Wonderland. Molto bello insomma.

10 commenti:

  1. Figo. L'ho recensito anche io sul mio blog.
    Tra le altre cose un mio amico (Federico Sfascia) sta girando un film e come cameo compare... Terry Gilliam!

    RispondiElimina
  2. Penso proprio che lo vedrò.. :)

    RispondiElimina
  3. @Mokujanji: azz mi ero perso la recensione di Tideland sul tuo blog, ora me la vado a leggere :U Ho cercato un po' di info sul film di Federico Sfascia (I.O.U)... sono curioso di vedere che parte farà Terry :O

    @Nyu: poi quando riesci a vederlo fammi sapere se ti è piaciuto!

    RispondiElimina
  4. Uhm mi ispira..grazie mille, ora so cosa proporre questo venerdì per la consueta serata cinematografica a casa di amici! ^__^
    (vincerò di sicuro,so per certo che qualcuno porterà paranormal activity..ed io non ci penso proprio a buttare 1 ora della mia vita guardando quella porcata di film xD)

    RispondiElimina
  5. Hai tutto il mio supporto Naushika, lotta contro le proposte cinematografiche indegne! Poi eventualmente se agli amici non piacerà Tideland, puoi sempre dare la colpa a chi consiglia film brutti su questo blog, nella fattispecie, io.

    RispondiElimina
  6. No guarda,non accetto osservazioni negative di alcun genere da chi ha il coraggio di proporre un film del genere,il cui spessore artistico è forse pari o inferiore ai peggiori film della storia del cinema mondiale..tipo "il silenzio dei prosciutti" o giù di li... xD

    RispondiElimina
  7. Visto per curiosità fino alla fine, ma non è stato facile: alcune cose sono proprio pesanti e disgustose.
    Non ho capito se la tizia orba vestita di nero è alla fine la zia o la ragazza del padre da giovane.. ( perché l'ho visto in inglese e non ho capito tutto)
    Comunque per me è troppo.

    RispondiElimina
  8. è sempre bello vedere le differenze di assorbimento, per me è stato un film "leggero" nella sua surrealtà :U
    La tizia orba non la ricordo, sono vecchio, mi dimentico i film dopo una settimana che li ho visti :(

    RispondiElimina
  9. Ok la vecchiaia... Ma in questo film ci sono 4 personaggi di cui uno è un morto!

    RispondiElimina
  10. Eh che ci vuoi fare, io sono negato nel ricordare i personaggi (se vedessi una foto mi ricorderei però!)

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)