20 aprile 2011

It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books: silenzi, strade e tempi morti



"It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books" è un film diretto, girato, prodotto e interpretato da Richard Linklater nel 1988. Questo è un film sui tempi morti, sulle attese, sui momenti della giornata in cui non succede niente che varrebbe la pena di raccontare in un altro film.



Seguiamo un ragazzo (lo stesso Linklater) durante il suo spostamento da una città all'altra, nel suo silenzio o nelle dormite, negli sguardi fuori dai finestrini di treni e bus, in corridoi e bagni troppo stretti. Intermezzi d'azione nichilista nei lanci di penne contro il muro, stazioni di passaggio, videocamera che guarda da lontano e un po' nascosta, camminate di coppie silenziose, entrate in casa dei genitori per dare da mangiare ai cani. La difficoltà nel rimanere soli, la mancanza di interessi continui, la necessità di spostarsi e fare qualcosa di materiale, bus e strade che scorrono, incontri di sconosciuti che si sostengono senza parlare e si salutano con biglietti scritti a mano, città e province desolate.

Rumori di strade e binari, mani che giocano con i raggi del sole e le ombre, messaggi di amici su cassette a nastri, ricerche di contatto umano, difficoltà nel trovare una radio o un canale televisivo che catturi l'attenzione, il condividere la tragedia personale con un mangianastri (macchina realmente capace di ascoltare nella registrazione, a contrario dell'uomo che spesso finge l'attenzione nel suo disinteresse per quello che l'altro racconta). L'attività umana è quasi assente in "It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books", sovrastata dall'ambiente e dai mezzi di trasporto che lo attraversano.



Un film sui tempi morti e le attese in cui non succede nulla, è sicuramente un film noioso se non lo si guarda con una certa sensibilità. Tutto il fascino di "It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books" è il riempire immensamente la non-azione cinematografica con i pensieri dello spettatore riflessivo, che entra nella psicologia dei personaggi presentati, per indovinarne le emozioni e le motivazioni (o la mancanza di queste).



Fra le scene da ricordare, quella in cui Richard Linklater incontra Daniel Jonhston per strada e questo gli regala una cassetta con le sue canzoni splendidamente stonate. Non credo esistano trailer di "It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books" quindi accontentatevi delle foto. Se per caso avete tempo da perdere e volete annoiarvi con questo film ma non lo trovate, fatemi sapere che ve lo recupero.










Nessun commento:

Posta un commento

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...