15 marzo 2011

Sono in zona WTF, devo preoccuparmi?

Arrivato un altro martedì sera, unico giorno della settimana in cui mi sono obbligato ad andare a dormire prima delle 22, per recuperare un po' di sonno perso durante il resto dei giorni. Quindi tazza di latte, relax internettiano, qualche dialogo digitale e poi nanna. Ovviamente arrivando a casa alle 20 passate, il martedì sera non è che riesco a combinare molto. Ora che mi lavo e mangio, son già le 21. Anzi, le 21:05 esattamente adesso.

Non c'è altra soluzione, lo sappiamo ormai che non andrò mai daccordo con il tempo. Ieri sera abbiamo sterminato insetti e UFO fino a mezzanotte passata, fra una cosa e l'altra, quando mi son infilato a letto era l'una ormai. Sveglia alle 6 stamattina, ed ecco che le mie ore di sonno entrano di diritto nella zona WTF, meno di 5 a notte:


(Grazie a Rosa x il grafico esplicativo)

Non è che gli altri giorni vada meglio, a parte il weekend. Non è che ci sia molta scelta. Se voglio vivere e non sopravvivere, devo pure recuperare almeno 4 ore alla sera da dedicare a quello che mi piace fare. Che sia leggere, guardare, ascoltare, giocare, vedere, comunicare. Senza i miei interessi, non vivo bene. Senza sonno, non vivo bene. Il solito gatto che si mangia la coda. O era un cane? O un serpente? Non cambia la situazione.

Durante la settimana, il mio sonno perpetuo mi provoca rallentamenti mentali, interazioni interpersonali faticose, attenzione distratta, scazzataggine lavorativa esponenziale, sbadigli abnormi, occhiaie da zombie. La mattina quando mi alzo, in realtà il mio cervello ancora è assopito. Mi son dovuto fare una lista delle cose da fare da quando scendo dal letto a quando esco di casa, per leggerla e seguirla a forza di inerzia, per non dimenticare ad esempio di mettermi le scarpe. Davvero. E' molto utile.

E' cosi bello dormire. Fortuna che domani è l'ultimo giorno di lavoro, poi si sono inventati una festa inutile che tuttavia supporto con gioia, visto che mi permette di dormire finchè ne ho voglia. Poi venerdì ponte autoprodotto. Non che questo weekend allungato sia sufficente per fare tutto quello che vorrei fare, ma è già qualcosa. E' tempo di dormire, buonanotte.

4 commenti:

  1. Perchè dici che la festa di domani è inutile? Sei anche tu uno di quelli che scappa al primo accenno dell'inno o che segherebbe in due questo bel stivalozzo di paese per farlo diventare tutt'al più una parigina tacco 12? ^__^
    Tra tutte le notizie dal Giappone una immagine mi è rimasta impressa..uno dei primi discorsi fatti alla stampa dal primo ministro. Camera fissa sul palco, lui entra e fa un primo inchino alla sua sinistra(?) ed un secondo rivolto ai giornalisti di fronte..l'inquadratura si allarga ed alla sua sinistra si scorge la bandiera. Cioè questo ha fatto l'inchino alla bandiera. A me è quasi venuto da piangere.
    Vabbè detto ciò...caspita, pure io sono in questa,fino ad ora a me sconosciuta,zona WTF ù.ù E' proprio vero, non si smette mai di imparare nella vita =)
    Saluti a te collega cibernauta amante della tazzona di latte serale ^__^

    RispondiElimina
  2. In generale, rinnego le feste comandate. E' giusto festeggiare in occasioni personali, interiori, soggettive, non perchè qualcunaltro ha deciso arbitrariamente di segnare in rosso un giorno sul calendario. Nel particolare, non vedo cosa ci sia da festeggiare in 150 anni di fallimenti sociali, economici, governativi, ambientali. A parte per il cibo. Il cibo italiano, se cucinato come si deve, è davvero da festeggiare. Non potrei vivere senza pasta, pizza, tiramisù.

    Cara collega, una curiosità: anche a te quando dormi in zona WTF non appaiono i sogni? Perchè con grande tristezza, ho notato che solamente quando dormo almeno 8 ore riesco a perdermi in lunghi e complessi sogni. Forse la fase del sonno in cui si attiva l'inconscio onirico, parte dalle 6 ore in sù :\

    RispondiElimina
  3. Io non penso a tutte le brutture di questo paese oggi, non perchè me ne frego anzi, ma perchè è giusto festeggiare ciò che di più speciale ed unico c'è nella nostra cultura e nel nostro bel paese. Per una come me che ha origini miste (nord e sud) e che ha da sempre avuto la fortuna di girare tutta la penisola, questa festa è una gioia per il cuore, ed anche se non fosse stata "comandata" io l'avrei festeggiata comunque ^__^
    E' la festa dell'Italia, delle sue mille tradizioni, non di quel malsano governo che ci tortura dall'alba dei tempi. 150 anni fa si fece la promessa di rimanere uniti nel bene e nel male, io da italiana non posso che esserne felice e da cittadina cercherò sempre di prodigarmi per rendere il paese migliore =)

    Ti dirò, io sogno un casino! Anche se dormo 10 minuti xD
    Ma di sicuro come dici tu i sogni più intricati e dettagliati si fanno quando la dormita è abbondante ù.ù

    RispondiElimina
  4. Dal mio pessimismo universale, faccio molta fatica a sperare di rendere un paese migliore, ma tutto il mio supporto a chi ci prova ;P

    I want speedy-dreams too ;__;

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...