28 marzo 2011

Come fai a sopportare i parrucchieri?

Come fai a sopportare i parrucchieri? Boicottiamo i parrucchieri. Ti rubano un sacco di soldi, mentre tagliano parti della tua testa (!!!) parlano di cose banali verso cui non hai il minimo interesse, appoggiano riviste ridicole sul loro tavolino, musica brutta in tutta la stanza. Il resto lo abbiamo dimenticato, ma di sicuro c'era di più, c'era di peggio! Ormai sono almeno 13 anni che non andiamo dal parrucchiere. E siamo ancora vivi, sai?

In questi anni di contestazione la sopravvivenza attraverso capelli lunghi, poi dreadlocks, poi rasati con la macchinetta, poi scombinati medio-corti tagliati solo da persone amiche affidabili. Tutto gratis, discorsi interessanti, libri e manga, musica preferita. Pensaci bene, non hai bisogno di un parrucchiere. Hai solo bisogno di una persona amica con un po' di tempo da dedicare alla tua testa ed un paio di forbici. Con la fiducia, il risultato sarà sempre fenomenale.

Ovviamente ci sono le eccezioni, ma non le consideriamo al momento. La vera rivoluzione inizia dal rinnegare i parrucchieri. Pensaci. Porti tu le forbici?

Nota Atemporale: se per qualche motivo hai trovato curiose queste parole indisposte, puoi rileggerle e conservarle in forma fisica nella tua libreria, insieme a tante altre storie dal simile gusto rivoluzionario. Trovi il libro contenente tutti questi scritti di We Are Complicated su Amazon

8 commenti:

  1. I parrucchieri sono anche degli astuti venditori..ti riempiono la capoccia con mille intrugli,fanno passare per pozioni magiche delle autentiche porcherie petrolchimiche, ma come fa la gente a farsi intortare in questo modo? Sarà colpa della pubblicità? Che decenni di propaganda consumistica abbiano irrimediabilmente compromesso la nostra capacità di distinguere una semplice verità da una vera e propria presa per il..ehm..sedere? ù.ù
    Ad ogni modo..dici che commento troppo spesso? ^__^ E' più forte di me xD

    RispondiElimina
  2. La mia parrucchiera non se ne approfitta!!!!
    ..o forse sta già controllando la mia mente... @_@

    RispondiElimina
  3. @Naushika: Non ci sono mai troppi commenti, al massimo ce ne possono essere troppo pochi. Se manca il dialogo, sarebbe come parlare da solo ed io so già cosa penso: mi piace invece confrontare quello che scrivo con chi passa da queste parti :P

    Credo che oltre alla naturale propaganda delle lobby dei parrucchieri, le persone sono troppo abituate all'esistenza dei parrucchieri e non pensano neanche ad un taglio alternativo. Dopotutto i nostri nonni (o bisnonni?) si tagliavano i capelli in famiglia ed erano sempre favolosi in quelle foto in bianco e nero.

    @Nyu: sei ancora in tempo per ribellarti, compra un bel paio di forbici e parrucchierati in casa!

    RispondiElimina
  4. I really needs a hair cut31 marzo 2011 15:43

    Giusto bisogno di un'accorciatina:P...

    RispondiElimina
  5. Se sono ancora così distrutto sabato pomeriggio sei prenotata per il taglio! Avresti anche bisogno di un ripasso di inglese ;P

    RispondiElimina
  6. I really need a hair cut31 marzo 2011 21:24

    ahah vero:P...

    Ci conto per il taglio (Uoki Toki album segreto di sottofondo:P?!)

    RispondiElimina
  7. ahahah la rivololuzione inizia rinnegando i parrucchieri lol.. grande.. ma che è sto album segreto-' lo voglio ascoltare anche io :(

    RispondiElimina
  8. Sinceramente al momento non ricordo neanche io quale fosse l'album segreto, forse uno di quelli che avevo "recuperato" in anteprima e non era ancora uscito ufficialmente? Bho :P

    RispondiElimina

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)