10 gennaio 2011

Potrebbe andare meglio?

Fine delle ferie, stamattina sveglia alle 6, si torna al lavoro, ho un reffreddore atroce, fatico a respirare, parlo con voce da tossico, devo soffiarmi il naso ogni 5 minuti, arrivo in stazione per aspettare il treno e comincia a piovere, fa un freddo polare, il treno è in ritardo di 10 minuti, di 20 minuti, di mezzora, treno soppresso! Il prossimo treno arriverà fra... no, è in ritardo anche quello, quasi 1 ora in piedi, al freddo, sotto la pioggia ad aspettare un treno che non vorrei nemmeno prendere. La febbre da raffreddore mi fa compagnia fino all'arrivo del mezzo pubblico di trasporto, salgo e non c'è posto per sedersi. Vabhe, ci sono sempre i The Jonbenèt che possono risollevare questa mattina di merda, per isolarmi dai vecchi lavoratori repressi che si accalcano sullo stesso vagone, attacco il lettore mp3, prendo le cuffie... le cuffie sono rotte (non si sente più la musica da quella di destra). FUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU



Credo che verso le 10 ero arrivato in ufficio. Flashfoward fino alle 18, già rimosso tutte le ore lavorative, che avrò mai fatto? Bho! Altro treno, arrivo a casa alle 20 passate come ogni giorno. E poi?

Ceno guardandomi i Fantagenitori ed in frigo c'è il tiramisù preparato ieri assieme all'amica cuoca *PUFF!* Godo, best day ever. Basta poco.

Nessun commento:

Posta un commento

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)