6 gennaio 2011

Pixel Art Study: Pirohiko Ichimonji da Zettai Hero Project

Lunedì sul treno ho finito "Zettai Hero Project: Unlosing Ranger VS. Darkdeath Evilman", dopo circa 60 ore di random generated dungeons & grinding loot fest. Amo sempre di più i Nippon Ichi Software e i loro mondi malati. I personaggi oltre ad essere nonsense hanno un design molto interessante e non potevo che provare a trasformare Pirohiko in sprite. Ho iniziato recuperando una concept art in cui si vedeva bene tutto il vestito:



Come al solito ho provato ricreare la faccia del personaggio, con il minor numero di pixel possibili:


Sono poi passato al busto e alla braccia, nel tentativo di dargli una posizione un po' strana, così da allenarmi nel muovere meglio le braccia:



Mmmh... a vederlo adesso non era poi così brutto, ma la bozza non mi convinceva ed ho quindi ricominciato tutto da capo, riprendendo più da vicino la posa della concept art (quindi cercando di metterlo in diagonale):


Oddio, forse questo è anche più brutto, ma l'idea di fare uno sprite messo in posizione storta mi interessava, ho quindi continuato con la bozza del corpo, braccia, gambe e cinture varie. Pirohiko è un vero trendsetter! Che stile:


Ok, ora la posa è simile a quella della concept art, ma l'effetto è decisamente strano. Troppi pixel per i miei gusti, troppi particolari... ma ormai era quasi finito, non mi dispiaceva del tutto e quindi ho portato a termine lo sprite perdendoci probabilmente anche troppo tempo:


Posa e dettagli ci sono, ma se dovessi pensarlo in un gioco, le sue animazioni sarebbero un casino da fare. Dove è finita la semplicità che mi sono prefissato in questa ricerca artistica pixellosa? Non va bene, no! Proviamo a rifare nuovamente tutto da capo, ricordiamoci della semplicità, diminuire al massimo i dettagli, concentrarci sui colori e non sulle forme, pensare ad un gioco 2D con uno stile "retro" che mi piacerebbe:


Se ho problemi a partire disegnando la faccia, perchè non partire al contrario, dai piedi? E così ho fatto, ho iniziato facendo le gambe e le scarpe con il giusto numero di pixel che volevo, 2 o 3. Il resto è venuto automaticamente, busto e braccia, certo un po' troppo uguali agli altri sprite che avevo già fatto, fermo immobile con le sue braccia lungo il corpo.


Ecco quindi lo sprite finale: braccia destra in segno di "tutto ok non vi preoccupate, non sono morto investito da una macchina mentre andavo a combattere il boss finale per salvare il mondo", mantello svolazzante, 2D molto più stiloso, possibilità di animazioni molto più facili da fare, colori che sovrastano le linee, semplificazione pixellosa dell'originale concept art. Molto meglio!

Devo assolutamente ricordarmi: non usare troppi pixel, semplifica, semplifica, devi arrivare all'astrazione simbolica, non ad una copia dei dettagli che non potrebbero girare su di un super nintendo.

Pirohiko Ichimonji da Zettai Hero Project Pixel Art Study: The End.

Nessun commento:

Posta un commento

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)