26 gennaio 2011

Mi rifiuto di comparire nel tuo ufficio artificioso

Se il 95% delle mie attività lavorative le faccio al PC sul web e le stesse fottute identiche cose le posso fare allo stesso modo da casa, con il mio PC collegato a internet, perchè devo ogni giorno farmi uno sbattimento sovraumano per alzarmi presto la mattina e prendere un treno e una metro al freddo per entrare in quel fastidioso ufficio circostanziale?

Non è più logico ed umano se io potessi fare quelle stesse attività produttive dalla mia cameretta, al caldo, alzandomi giusto 10 minuti prima dell'inizio del lavoro? Potrei lavorare meglio se fossi meno stanco. Forse i dirigenti delle Ferrovie Nord e ATM fanno pressioni sindacali per ingorgare i loro mezzi pubblici con un altro essere non-umano?

Forse è solo ignoranza digitale, che non fa capire che se una persona lavora sul web, lo spazio non ha importanza, l'unica cosa che conta è avere un accesso ad internet. Forse manca la fiducia nelle persone e si pensa che se stanno a casa non faranno tutto quello di cui c'è un incomprensibile bisogno. Ma se non ci si fida di loro, perchè diamine sono state assunte?

Quando sono stanco, non riesco a stare concentrato. Cazzeggio come un matto, sui miei TAB di Firefox scorrono siti videoludici o musicali, sfuggiti alla ridicola censura di un firewall acquistato profumatamente solo per fermare quei social network che ormai non usa più nessuno. Quasi quasi mi vado a vedere 4chan, solo per il gusto di tenermi aperto /B/ e godere di questa piccola rivoluzione inutile nella mia testa. Non sarebbe meglio lavorare dopo un lungo riposo, incompatibile con gli spostamenti cittadini?

Non odio le attività lavorative in sè, le sopporto anche. Ma odio lo spreco inutile del mio tempo libero, disperso in uno spostamento geografico che non ha alcun senso logico. L'unica utilità della mia presenza in ufficio è quel 5% in cui devo aiutare altre persone che si disperano quando il loro PC non risponde ai comandi, quando non sanno come si fa ad aprire un FTP, quando si agitano sentendo parlare di JPG, AVI, Xvid o Codec. Non era forse meglio assumere persone che sapevano usare un computer?

Non siamo più negli anni '20, non siamo delle segretarie che battono a macchina su insensibili fogli di carta, con cui ornare le sedie e gli angoli di un edificio fisico dove si eseguono compiti astratti. Se volete dei contenuti sul web, concentratevi sul risultato delle attività informatiche, non sul luogo in cui esse vengono svolte. Potreste anche risparmiare sulla corrente elettrica, senza illuminare la scrivania e tener acceso il PC dell'ufficio.

L'imposizione dello spazio lavorativo è una dittatura illogica in certi ambiti digitali e sinceramente io mi sono stancato di sopportare questo regime geo-totalitario. Al bando gli uffici, a fuoco le strutture lavorative, solo case accoglienti e camerette personali, per migliorare esponenzialmente la qualità delle mie attività lavorative. Almeno finchè non troviamo un modo per evitare di perdere tempo con attività non nostre e abbandonare quel desolato ufficio spocchioso. Don't worry, i'm just joking! LULZ? Do you know it?

Nessun commento:

Posta un commento

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)