23 gennaio 2011

Cubivore / Dōbutsu Banchō [GameCube]




Questo gioco cubista era stato inizialmente sviluppato per il Nintendo 64 DD da Saru Brunei / Intelligent Systems, ma dopo il fallimento di questo Add-On, il team decise di spostare il progetto su GameCube (un po' come successo con Animal Crossing). Cubivore (Dōbutsu Banchō, AKA Animal Leader) è finalmente uscito nel 2002 in Giappone e America, lasciando noi poveri Europei senza una versione PAL.

Personalmente avevo seguito il gioco sui giornali di videogames dell'epoca fin dalle prime immagini per 64DD e non potevo che adorare quello stile astratto ed essenziale che avevano dato ai personaggi. Probabilmente il design era stato scelto anche per i limiti grafici del 64DD, ma è proprio il mix fra gameplay e visuale che rende Cubivore un gioco unico e geniale.


E' difficile descrivere Cubivore, si potrebbe definire come un action / simulation / mating / dating / puzzle game. Iniziando con un piccolo cubo saltellante, il giocatore deve muoversi per la landa selvaggia cercando di evitare i predatori (gli animali composti da più cubi) e mangiare le prede più piccole (quelle composte da meno cubi). Per evolvere il proprio "cubo" bisogna seguire dei pattern digestivi prestabiliti: ad esempio, per mutare in un certo tipo di animale più forte, composto da cubi rossi, arancioni e gialli, bisogna mangiare delle prede che hanno la stessa serie di colori (rosso, arancione, giallo).



Inizialmente la catena alimentare (i pattern di colori) è semplice, ma andando avanti nel gioco ci si trova davanti a situazioni sempre più complesse, che necessitano di una accurata strategia di attacco e fuga, per mangiare i giusti cubi e riuscire ad evolvere nella forma voluta.

Oltre alla caccia, in Cubivore è anche necessario accoppiarsi con le femmine della specie, per creare una propria discendenza ancora più forte e cubicamente complessa. Ovviamente ricevere l'attenzione delle femmine non è compito semplice, è bisogna raccogliere abbastanza "mating points" per essere in grado di trovare una compagna.

Vedere gruppi di animali cubici che corrono per lo scenario, i predatori che mordono e staccano arti con "sangue cubico" che fuoriesce dalle ferite, il sole quadrato che porta la notte con la sua luna altrettanto squadrata, defecare cubi del colore non necessario, spiare l'accoppiamento di rettangoli: non ho mai provato le stesse cose in altri videogames.



Se in Giappone il gioco era stato pubblicato da Nintendo, per qualche motivo NoA decise di non rilasciare il gioco in America (violenza e sesso fra animali cubici? nooooeeeo!), ma fortunatamente ci pensò Atlus a tradurre in inglese questo piccolo grande capolavoro. Lo avevamo provato su ISO grazie al complicato sistema di GameCube + Broadand Adapter + PSO + PC, e dopo qualche ora me ne ero innamorato follemente. Ho poi ordinato il gioco su Ebay ed ora fa bella mostra di sè nella mia cameretta. Peccato che sia stato apprezzato da poche persone e che adesso sia difficile (?) riuscire a recuperarne una copia. Un sequel per 3DS?

Nessun commento:

Posta un commento

Supporto Morale

Se apprezzi quello che scrivo e devi già fare un ordine da Amazon, entraci da questi banner e link prima di comprare; per te non costa nulla in più, a me arriva una percentuale :)




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...